Corte Costituzionale vieta doppio incarico parlamentare-sindaco, soddisfazione della FdS

“Per fortuna ancora c’è un organo di controllo della legittimità costituzionale che mette un punto definitivo su una delle sconcezze della prima e della seconda Repubblica, e cioè il doppio incarico di parlamentare con quello di sindaco”.

Lo ha detto Orazio Licandro, della segreteria nazionale dei Comunisti italiani-Federazione della Sinistra, commentando la decisione della Corte costituzionale che ha sancito l’incompatibilità del doppio incarico per i sindaci delle grandi città, fra le quali Catania.

Per Licandro, “sarebbe bastato il buon senso e la voglia sincera di lavorare per la propria comunità e non una sentenza della Corte costituzionale per indurre questi sindaci, e non solo Stancanelli, a dedicarsi soltanto a uno dei due incarichi. Ma arroganza e protervia ormai segnano il corso della politica e dunque salutiamo con grande apprezzamento la pronuncia della Consulta. Adesso, restando al caso di Catania, Raffaele Stancanelli opterà per il comodo e caldo seggio senatoriale oppure opterà per la carica di sindaco restando quotidianamente a lavorare per una città ridotta a pezzi dalla sua maggior politica? Qualunque sia la decisione, lascerà una delle due cariche e noi siamo abituati a guardare il bicchiere mezzo pieno: dunque siamo soddisfatti”.

Torna in alto