Delegazione cinese studia le energie alternative applicate all'autostrada CT-SR

DiComunicati

Mar 12, 2011

Una delegazione istituzionale cinese, guidata dal vice presidente della China Development Bank, ha visitato l’autostrada Catania-Siracusa e, in particolare, gli impianti alimentati da energia alternativa, prodotta grazie a pannelli fotovoltaici sulle volte delle gallerie artificiali, quale esempio italiano di alta tecnologia applicata alle infrastrutture viarie.

“Ci riempie di grande soddisfazione la visita ufficiale della delegazione cinese – ha affermato il Presidente dell’Anas Pietro Ciucci -, che si è realizzata nell’ambito del memorandum di intenti siglato tra il presidente della Regione Siciliana Raffaele Lombardo e la China Development Bank e che ha per oggetto infrastrutture, tecnologie, credito, ma anche turismo ed energia rinnovabile. È noto che negli ultimi anni la Repubblica Popolare Cinese ha realizzato un vasto programma di costruzione di nuove autostrade e questa visita dimostra un interesse specifico per la qualità della nostra opera”.

L’autostrada Catania-Siracusa, realizzata dall’Anas in un tempo record di 4 anni e completata nel 2009, è riconosciuta a livello internazionale come più alto esempio tecnico infrastrutturale, attualmente in esercizio in Europa.

Particolare attenzione è stata posta dall’Anas all’impatto ambientale, attraverso innovative soluzioni progettuali, con le più avanzate tecnologie, per offrire agli utenti i più alti standard di sicurezza. Proprio sulla Catania-Siracusa, infatti, sono stati effettuati i rigorosi test Euro Tap sulla sicurezza dei tunnel europei, e – per la prima volta – una galleria italiana (San Demetrio, 2.895 metri)  ha meritato la valutazione massima di “ottimo”.

Il Presidente Ciucci ha sottolineato che: “il riconoscimento all’attività dell’Anas è da attribuire ad un’attenta progettazione che ha previsto i più moderni impianti di ventilazione, di SOS, di telecontrollo, di pannelli a messaggio variabile e di illuminazione, il tutto disposto e dimensionato secondo le Linee Guida Anas per la sicurezza in Galleria che recepiscono, e sotto certi aspetti superano, le più recenti disposizioni europee in materia di sicurezza. La sicurezza degli utenti è garantita anche da un costante monitoraggio del traffico, che si avvale di un sistema di sorveglianza in diretto collegamento con una sala di controllo situata a Passo Martino, dove pervengono 24 ore su 24, in tempo reale, le immagini relative a tutta l’autostrada”.

“In particolare – ha spiegato il Presidente dell’Anas – in galleria, fra i dispositivi utilizzati, vi sono le luci guida che indicano il percorso da seguire in caso di evacuazione, attraverso vie di fuga illuminate da corpi tubolari con fonte luminosa a led. Le telecamere sono in grado di valutare la presenza di fumo in galleria, anticipando quindi la rilevazione del cavo ottico antincendio, la presenza di veicoli fermi o contromano ovvero le condizioni anomale della circolazione. In caso di incendio dentro la galleria, oltre a moderni sistemi di rilevamento fumi e di ventilazione, sono state create stanze a tenuta stagna, dove è garantita la fornitura di ossigeno con un’autonomia di 36 ore”.

La visita è uno dei primi risultati della nuova strategia di internazionalizzazione avviata dalla Regione Siciliana dopo la missione in Cina, in occasione dell’expo 2010 di Shanghai.