La pagina della C2. Super Paternò nella quattordicesima settimana di campionato

DiComunicati

Gen 17, 2011

Gravina sul velluto contro la Studentesca Gela… Il Gad in recupero su Adrano… Paternò momento super, battuta in trasferta la Vigor Santa Croce Camerina… Bene la Mens Sana… Ancora buoi nel cammino del Cus

Settimana di conferme per le formazioni catanesi nel girone B di C regionale.
Continua la stiscia positiva del Gad e di Gravina. Bene la Mens Sana che continua a macinare risultati e punti, ma grandi meriti vanno al Paternò di Rocco De Luca, squadra che sta ritrovando continuità in campionato grazie ad un gran lavoro di gruppo.
Prima uscita bagnata da una pioggia di canestri, il ritorno in casacca catanese per Roberto Saccà, giocatore ex Unifarmed e pedina fondamentale nel match vinto proprio contro la squadra di Guadalupi.
Il Gad Etna non ha sfoderato una delle migliori prestazioni, ma si sà che Adrano pur stazionando in zone di confine in classifica, sa vendere molto cara la pelle.
Gran ventello per la nuova guardia del Gad, in una partita in cui i padroni di casa hanno iniziato con uno scoppiettante 23-12 a loro favore.
Buoni parziali per il quintetto di casa per tutto l’arco dell’incontro, ma nonostante gli sforzi, anche quest’incontro risulterà il preludio di una nuova vittoria dei ragazzi del presidente Motta.
Bene insieme a Saccà, anche Di Masi, in opposizione a Gallani, Chiaramonte e Verzì, unici riferimenti offensivi per lo Sportin Club.
Ancora una partita sul velluto per i ragazzi dello Sporting Club Gravina.
Prudente e Vetrano, con Barbera e Sortino regalano altri due punti importanti ed un successo rassicurante contro una squadra ospite molto ostica, tenuta a galla da Gentile, La Rosa e Cattuti.
Conferma un momento di grande entusiasmo il Basket Club Paternò.
Strepitoso il risultato ottenuto a Santa Croce Camerina, con la vittoria per 76-77 giunta contro la Emmolo di Di Stefano.
Dopo due tempi intensi degli avversari, è bastato un quarto per spostare l’inerzia a favore del Paternò, pronto ad approfittare della frenesia al tiro dei locali con Duscio ma soprattutto con il nuovo acquisto Maurizio Grasso.
La partita correrà incerta per i restanti minuti di gioco, con il gran merito da parte degli ospiti di non mollare un attimo la presa sulla Vigor. E’ negli ultimi 30 secondi del match che la sorte sceglierà di sorridere al volonteroso Paternò.
Un tiro affrettato di Giorgio Di Stefano aprirà il contropiede per gli ospiti che andranno a suggellare l’azione con un canestro che ammutolirà letteralmente il pubblico camerinense.
Nulla da fare per il povero Rizzo, volenteroso nel provare il tiro di un incompiuto sorpasso.
Sconfitta all’over time riscattata dai ragazzi di Rocco De Luca.
Famà, FioritoDuscio e Grasso insieme a Lo Faro i “paladini” di Paternò.
Rispetta il pronostico la Mens Sana Mascalucia.
E’ stata vittoria netta su un Giarre comunque sfortunato, che perde anzi tempo il nuovo acquisto Casiraghi, colpito dalla fascite.
Un super Boschi ha guidato ancora la Mens Sana alla vittoria, coadiuvato questa volta dal lungo Valenti.
Buona prova, ma vittoria volata verso Messina, per il Cus Catania.
Contro una squadra capace di praticare una pallacanestro più collaudata come la Mia, è stata importante la prova del giovane Arcidiacono.
Padroni di casa decisamente in partita per tutto l’arco dell’incontro nonostante le assenze che hanno colpito la formazione di Russo in quest’incontro casalingo.
Tra tutte spicca quella del play Martello, altro giovane dalle prospettive davvero interessanti all’interno del giovane gruppo catanese.

Chiara Borzì