I granata corsari a Salerno. Edil Tomarchio al foto finish nella la prima trasferta del 2011

DiComunicati

Gen 12, 2011

Luca Colombo regala il primo successo dell’anno all’ Edil Tomarchio… Tredici fa 15 per Delta, ma la sua prestazione non basta per arrestare il collaudato gruppo di Foti

Delta Salerno: Capaccio 7, Antonucci 11, Tredici 15, Errico 2, Parlato 13, Jelic 6, Marinello 2, Boninfante n.e., Norci 2, Balestrieri. 
 Coach: Marzullo

Edil Tomarchio: Colombo 24, Russo, Paolantonio 6, Manzotti n.e., Marzo 8, Caminiti, Signorelli, Ricca n.e., Selmi 11, Manservisi 11
 Coach: Foti

Parziali: 12 -21, 29 – 32, 46 – 46, 58-60

E’ un canestro volante di Luca Colombo a regalare alla Edil Tomarchio il pesante successo in terra campana. La prodezza del lungo in canotta granata arriva giusto in tempo a fil di sirena e, con un prodigioso tap-in, corregge il tiro di Selmi che altrimenti avrebbe relegato la sfida all’overtime. 60-58 il punteggio finale che compare sul tabellone luminoso del Pala Silvestri  contro il quintetto del Delta Salerno al  termine di una gara intensa e molto combattuta sul parquet dai due quintetti.

 Il primo quarto è tutto di marca granata (12-21)  perché gli acesi partono meglio sfruttando la superiorità a rimbalzo d’attacco. Le percentuali al tiro degli acesi subiscono un calo evidente nei secondi 10 minuti, in occasione dei quali i campani serrano gli spazi a presidio del loro canestro, prediligendo la difesa a zona. Senza Manzotti le cose sembrano complicarsi perché Selmi e Manservisi litigano parecchio col ferro campano. I locali allora ne approfittano per rifarsi sotto prima della pausa lunga (29-32).  Dopo l’intervallo, si gioca sul filo dell’equilibrio e i padroni di casa conquistano il primo vantaggio di serata sfruttando a dovere un fallo tecnico comminato alla panchina acese. Dopo la provvisoria parità del terzo periodo (46-46), i due quintetti lanciano la volata verso la palpitante quarta frazione regolamentare.

Salerno prova la fuga sfruttando la vena realizzativa dalla grande distanza, Acireale risponde con i canestri ed i rimbalzi catturati dallo stratosferico Luca Colombo, 24 punti e 21 rimbalzi fotografano la serata di grazia del totem granata. E’ il centro con la canotta numero undici a suggellare la gara recapitando a bersaglio il tap-in che vale alla capolista un nuovo successo e un inizio di 2011 col botto: vittoria su un campo difficile e leadership in vetta al torneo mantenuta salda alla vigilia del giro di boa.