D: Zafferana-FP Sport 75-73

DiComunicati

Dic 23, 2009

Match dai mille volti… I tiri da tre di Spina portano alla vittoria… Zafferana prende la gara sottogamba… Troppi falli, personali e antisportivi… Tre minuti finali di confusione…

Zafferana-FP Sport 75-73
PalaJungo di Giarre, 19 dicembre, 21:00
Basket Club Zafferana: Leotta 5, Bella 10, Fichera 16, Spoto B. 11, Panebianco 6, Spina 20, Giuffrida, Zappalà 7, Spoto A. , Garozzo, Iannitti.
FP Sport Messina : Malluzzo 6, Cutè 33, Salvatico 10, Meo 11, Gambadoro 2, Rao, Ardiri 3, Paladina 8, Ponzù Donato, Lucchesi.
Arbitri: Plumeri e Tarascio di Priolo Gargallo.

Come ormai di consueto, le partite del quintetto zafferanese non mancano di pathos. Per l’ennesima volta si assiste ad un match dai mille volti e per fortuna Babbo Natale, insieme ai tiri da tre punti di Salvo Spina, aiutano lo Zafferana a portare a casa la sesta vittoria e il secondo posto in classifica. La partita comincia con la solita falsa partenza, gli avversari guadagnano buoni tiri e la mettono dentro più che la squadra di casa. La squadra messinese si porta in vantaggio e la partita si fa subito un pò nervosa. I ragazzi di Moretti cadono nello stesso errore che già era costato caro contro il Taormina, prendono il match sotto gamba e faticano a riprendere il pallino del gioco.

Il numero dei falli si fa subito cospicuo e si decide di passare a zona, difesa non proprio congeniale alla squadra di casa, che però dopo alcuni svarioni, riesce a riprendersi e a concretizzare anche in attacco. Spina mette dentro quattro triple consecutive e lo Zafferana si porta in vantaggio, addirittura raggiunge un incoraggiante +14. Da questo momento in poi succede proprio di tutto, fioccano i falli intenzionali e quelli tecnici da entrambe le parti, la partita si fa molto nervosa e lo Zafferana perde la testa, rischiando anche l’incontro.

Gli ultimi tre minuti sono di pura confusione, i ragazzi di Moretti non riescono proprio a metterla dentro, mentre gli avversari guadagnano punto su punto, portandosi addirittura a meno due. Fortunatamente non c’è più tempo per la beffa e il quintetto di casa riesce a mettere sotto l’albero il dodicesimo punto. Buon Natale a tutti.

Dario Zappalà