Catania da record: 4-2 a Cremona!

Il Catania continua ad abbattere record su record: domenica, non accontentandosi di una vittoria in casa dell’ultima in classifica, dilaga conquistando uno storico 4-2 sulla Cremonese. Alla rete di Dedi? al 9′ rispondono Giuseppe Mascara (18′, assist di De Zerbi), Gionatha Spinesi (37′, erroraccio di Donadoni su cross di Silvestri) e Fabio Caserta (62′, altro assist di De Zerbi); poi accorcia Carparelli su rigore (fallo di Rocco Sabato sul solito Dedi? al 69′) e chiude la contesa ancora De Zerbi su assist di Mascara al 75′. Meno di 3500 i tifosi presenti allo Zini di Cremona.
Roberto De Zerbi, 1 rete e 2 assistÈ una partita storica per più motivi. La Cremonese è così ora in svantaggio per quanto riguarda i precedenti (4-3 le vittorie, 14-12 le reti). Inoltre, il Catania non aveva mai vinto in Serie B 4-2. Per essere precisi, l’unico 4-2 in trasferta della sua storia risale nientemeno che al 7 dicembre 1947, 6a giornata del girone T di serie C. Furono Dante Rigamonti (doppietta), Aldo Cadei e Nicolò Nicolosi i mattatori della gara contro l’Acireale.

Se tutto questo non basta, aggiungiamo che tutti e tre gli attaccanti (o centrocampisti avanzati) principali del Catania non hanno mai segnato in una sola partita da dieci anni a questa parte: è capitata una doppia-doppietta, di Orazio Russo e Ciccio Pannitteri, o due attaccanti (Criniti e Ambrosi) e un centrocampista (Cordone). Aggiungiamo anche che Spinesi e Mascara sono la coppia di attaccanti più prolifica della storia, subito dietro Spagnolo-Ciceri (che distano ormai appena 7 reti). E che Mascara è ormai il miglior marcatore catanese a 9 reti dal secondo, quell’Orazio Russo che tutt’ora può incrementare il suo bottino, e a 12 dal terzo, Armando Perrone.

Non basta ancora? Il Catania non ha mai fatto 68 punti da quando la vittoria ne vale 3: si era fermato a 67 nel 2003-04. E anche se la vittoria valesse 2 punti, l’attuale sarebbe la migliore in Serie B (e non è ancora finita…) e la quarta in assoluto (dopo due in Serie C e quella nel CND). Esageriamo: le 8 vittorie in trasferta sono un record (oltre che stagionale per la Serie B) assoluto tra i cadetti per il Catania e secondo solo alle 10 conquiste del 1947-48. Le 58 reti sono la miglior prestazione dei rossazzurri dal 1950-51 ad oggi in seconda serie (!).

Continuiamo: Roberto De Zerbi, autentico mattatore con due assist e una rete, ha segnato la 2300° rete in campionato per il Catania (la 2200° era stata segnata da Giuseppe Mascara in Catania-Avellino 2-0, la 2100° da Giuseppe Baronchelli in L’Aquila-Catania 1-1 e la 2000° da Roberto Manca in Atl.Catania-Catania 1-1). E qui, per oggi, chiudiamo. Per tanti altri record è meglio che rimandiamo al finale del campionato…!
Pasquale Marino ha schierato: Pantanelli, Silvestri, Sottil, Bianco, Sabato, Baiocco, Biso, Caserta (80′ Lucenti), De Zerbi (90′ Olive), Spinesi, Mascara (83′ Del Core). Esordisce Renato Olive, l’ultimo acquisto rossazzurro: nato a Putignano il 6 aprile 1971, Olive ha vestito la maglia di Monopoli, Vis Pesaro, Lecce (con Russo), Perugia (con Baiocco), Bologna, Napoli e, la scorsa stagione, Parma. È il 27° giocatore schierato quest’anno tra campionato e Coppa (mai così pochi dal 1999-2000). Cristian Silvestri ha raggiunto le 50 presenze in campionato, De Zerbi è a 30, Sabato a 20. Giuseppe Mascara aggancia Aldo Cantarutti a quota 25 reti in campionato: vede la top ten, chiusa da Morra e Calvanese a 27. Spinesi (20 reti ufficiali) è invece appaiato con 5 giocatori a quota 19, tra cui Danova e Passiatore.

Chiudiamo con l’arbitro: Oberdan Pantana della sezione di Macerata è alla sua seconda direzione di una partita del Catania. Il 14 marzo 2005 aveva già arbitrato Ternana-Catania 0-0.

Roberto Quartarone

Torna in alto