Presentato “Childcare”, servizi per l'infanzia

Si è svolto a Catania, a Palazzo della Cultura, il convegno “Childcare”, promosso dall’Assessorato alle Pari Opportunità, dall’ASA Onlus (ente autorizzato per le Adozioni Internazionali) e dal Cesfor.

Nel corso dei lavori a cui hanno partecipato l’assessore Santagati, la presidente dell’ASA, Maria Virgillito e il direttore del CESFOR Gabriela Rizzo, è stato presentato il progetto “Childcare, al via … nidi e servizi familiari”, iniziativa nata nell’ambito di un progetto volto all’inclusione socio – lavorativa di donne in condizione di disagio ed esclusione sociale, finalizzato al potenziamento dei servizi per l’infanzia.

Childcare è un intervento che mira ad incrementare l’occupabilità femminile, a innovare, migliorare e potenziare i servizi dell’infanzia, creare servizi per lo sviluppo dell’economia sociale e della capacità competitiva del Terzo Settore.

Alla giornata sono stati presenti rappresentanti delle Pubbliche Amministrazioni, Assistenti Sociali, Operatori e Volontari oltre ai singoli cittadini che operano nell’ambito del sociale.

Mostra fotografica "il vuoto nella mente", contro l'Alzheimer a Palazzo della Cultura

Venerdì 21 Settembre alle ore 10,00 al Palazzo della Cultura in via Vittorio Emanuele 121, in occasione della Giornata Mondiale dell’Alzheimer sarà inaugurata la mostra fotografica contemporanea “Il vuoto nella Mente”, promossa dall’associazione Culturale “Contanimare” in collaborazione con l’associazione “Malati di Alzheimer” e l’associazione culturale “Ideattiva”.
Al centro dell’esposizione fotografica  il rapporto tra arte e malattia negli scatti di undici fotografi emergenti siciliani.

Durante la giornata inaugurale del 21 Settembre l’A.M.A, (Associazione Malati Alzheimer), metterà a disposizione dei visitatori uno staff psicologo-medico, che darà la possibilità di prenotare uno screening gratuito per la diagnosi di Alzheimer presso il centro A.M.A.

Incentivi per gli interventi strutturali e antisismici

Incentivi economici per i cittadini che vogliono effettuare interventi strutturali di rafforzamento, miglioramento sismico, demolizione e ricostruzione di edifici privati. E’ quanto prevede un avviso pubblico dell’Amministrazione Comunale, in attuazione dell’articolo 14, comma 3, della Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 4007/2012.

La richiesta di contributo, redatta secondo quanto specificato nell’allegato 4 dell’ordinanza del presidente del Consiglio, dovrà pervenire, entro il termine di sessanta giorni dall’affissione del presente avviso, al Sindaco del Comune di Catania, presso la Direzione Urbanistica e Gestione del Territorio, via Biondi, 8, Catania.

L’ordinanza fissa anche la misura massima del contributo per il singolo edificio, da destinare unicamente agli interventi sulle parti strutturali. Le richieste sono ammesse fino all’esaurimento delle risorse. Il contributo non può essere destinato per opere ed edifici che siano oggetto di interventi strutturali, già eseguiti o in corso alla data di pubblicazione dell’ordinanza o che usufruiscono di contributi a carico di risorse pubbliche per la stessa finalità dell’ordinanza e per interventi su edifici ricadenti in area a rischio idrogeologico.

Tutte le richieste pervenute saranno trasmesse alla Regione, che formulerà una graduatoria pubblica. Chi sarà inserito utilmente in graduatoria dovrà presentare un progetto, coerente con la richiesta di intervento presentata e redatta e sottoscritta da un professionista abilitato ed iscritto all’albo professionale, entro il termine di 90 giorni per gli interventi di rafforzamento e di 180 giorni per gli interventi di miglioramento sismico o demolizione e ricostruzione. I dettagli su questo avviso pubblico sono disponibili sul sito internet del Comune di Catania.

Via Crociferi diventa isola pedonale

La storica via dei Crociferi, uno dei percorsi maggiormente segnati dal passaggio dei turisti che giungono a Catania, con decorrenza è diventata un’isola pedonale. Lo ha annunciato il sindaco di Catania Raffaele Stancanelli a margine della riconsegna all’amministrazione comunale dello storico edificio settecentesco che per sessanta anni ha ospitato la sede della Cisl provinciale:”Un fatto importante per Catania – ha spiegato il sindaco – che ci fa compiere un altro passo in avanti verso il progetto di mobilità cittadina che garantisce sempre più i pedoni. Dopo piazza Duomo – ha aggiunto il primo cittadino – anche il tratto via Crociferi  compreso tra villa Cerami e via di Sangiuliano viene chiuso al traffico veicolare. Una decisione che abbiamo voluto che coincidesse con questo momento di riconquista della città di uno dei suoi gioielli più preziosi, l’ex monastero dei Crociferi. Un atto – ha proseguito Stancanelli – che s’inquadra nell’ambito delle iniziative per allineare finalmente Catania alle altre grandi  realtà europee che da decenni ormai puntano sulla pedonalizzazione dei centri storici, mentre noi purtroppo siamo dovuti partire da una città che anche in questo era ferma agli anni ottanta. Finalmente – ha concluso il sindaco – anche in questa parte di via dei Crociferi non vedremo più ziagzare i turisti, che sempre più numerosi arrivano in città, tra le auto in sosta e il traffico”.

Nell’ambito del piano di pedonalizzazione di via dei Crociferi, l’amministrazione Stancanelli su proposta dell’assessore alla mobilità Alberto Pasqua, ha anche provveduto all’interdizione al traffico veicolare delle vie limitrofe Sant’Elena e Cerami.

Catania città sostenibile, forum sul tema "Da rifiuto a risorsa"

“Catania città sostenibile”: un obiettivo reale, un’immagine possibile, e soprattutto un impegno comune di Amministrazione e cittadini insieme. Come dimostra il forum “Da rifiuto a risorsa” nato dall’unione straordinaria di autorevoli forze sociali e culturali della città, al fine di promuovere la tutela ambientale, la partecipazione attiva e la sensibilizzazione dei catanesi sul tema della gestione integrata dei rifiuti. L’iniziativa è promossa infatti dai prestigiosi club service appartenenti a Rotary, Lions, Soroptimist, Fidapa, Inner Wheel e Kiwanis, con il patrocinio del Comune di Catania e dell’Osservatorio Rifiuti, e con il sostegno dell’Oikos spa, che opera nel settore dei servizi ambientali anche nel territorio del Comune etneo.

L’evento si svolgerà sabato 17 marzo, a partire dalle 9.00, al Palazzo della Cultura di Catania (Via Vittorio Emanuele 121), puntando i riflettori sulla promozione delle “buone pratiche” legate alla differenziazione e allo smaltimento dei rifiuti, a un anno dall’avvio del servizio nel Comune etneo.

Prenderanno la parola i rappresentanti delle parti sociali coinvolte: dopo i saluti dei referenti del progetto per Lions e Rotary, rispettivamente Antonio Pogliese e Giovanni Aloisio, e dopo il contributo di Vincenzo Piccione, vicepresidente dell’Osservatorio dei rifiuti e coordinatore del Criea (Centro regionale informazione e educazione ambientale dell’Università di Catania), seguiranno gli interventi di Valeria Messina, rappresentante di Oikos, e di Claudio Torrisi, assessore comunale all’Ambiente.

Importante voce in capitolo avrà inoltre la presentazione del progetto organizzato dal Rotary Catania Sud e rivolto alle scuole: “Catania recupera Catania – E noi cominciamo da…”.

All’incontro sono stati invitati il sindaco di Catania Raffaele Stancanelli, il presidente del Consiglio comunale Marco Consoli, i presidenti delle municipalità di Catania, i presidi delle scuole di ogni ordine e grado.