Caccia spietata ai "pendolari" dei rifiuti

Una decina al giorno, quasi seicento da febbraio ad agosto,  i verbali elevati dagli ispettori ambientali del Comune di Catania, nei confronti di chi sversa abusivamente i  rifiuti e non si attiene agli orari di conferimento.

Da una statistica elaborata dagli uffici della Direzione Ecologia e Ambiente si evince che chi viola maggiormente il divieto imposto dall’ordinanza sindacale, che prevede il deposito dei rifiuti in orari stabiliti, sono i cosiddetti “pendolari”, cittadini che risiedono nell’hinterland etneo e giornalmente si recano a Catania per motivi di lavoro o di studio.  Costoro, infatti, anziché depositare il proprio sacchetto nei contenitori del paese di appartenenza, pensano bene di approfittare della presenza dei cassonetti dei quartieri periferici di Catania e prima di recarsi in ufficio o a scuola depositano i resti dei loro rifiuti.

Ogni mattina, gli ispettori ambientali del Comune di Catania, stazionano in prossimità dei cassonetti dei quartieri periferici, per cogliere  in flagranza chi  deposita la spazzatura dove non dovrebbe, oltre a farlo diverse ore prima dell’orario previsto provocando grave danno ambientale e sono diversi quelli che vengono colti sul fatto. Ma evidentemente tutto ciò non basta, perchè oltre alla violazione dell’orario siamo in presenza anche di una “violazione” territoriale del deposito dei rifiuti.

I trasgressori sono principalmente residenti nei comuni di Gravina di Catania, S. Pietro Clarenza, S. Gregorio, Tremestieri Etneo, Misterbianco, Mascalucia, Aci S. Antonio, Acicastello, Acicatena, Acireale, Adrano, Belpasso,  Biancavilla, Camporotondo, Motta S. Anastasia, Nicolosi, Paternò, Pedara, S. Agata li Battiati, S. Giovanni La Punta , S. Maria di Licodia.

La spazzatura importata dai paesi dell’hinterland ovviamente fa lievitare i costi per lo smaltimento in discarica, che sono sopportati da chi risiede in città attraverso il pagamento della TARSU.

“Proprio per questo – sottolinea l’assessore Carmencita Santagati – i controlli sul territorio verranno intensificati per venire a capo di una situazione diventata insostenibile che crea notevoli disagi economici sia al Comune di Catania, sia ai cittadini contribuenti. Per non parlare della situazione igienica poiché i contenitori sono svuotati a partire dalle ore 22, 00 di ogni sera. Per ovviare e combattere questo fenomeno di malcostume nei prossimi giorni il gruppo di vigilanza sarà ampliato per reprimere questi fenomeni di malcostume, di chi risiede in un Comune limitrofo getta i suoi rifiuti nel nostro territorio. Rinnovo inoltre l’invito ai residenti a Catania, gli unici titolati a gettare i rifiuti nei cassonetti sparsi in Città, a rispettare gli orari di conferimento che sono dalle 19 alle 23 fino al 31 ottobre e dalle ore 17 alle 23 a partire dall’1 novembre”.

I trasgressori saranno puntiti, a norma dell’art. 7 bis D. Lgs 267/2000, con la sanzione amministrativa del pagamento di una pena pecuniaria che va da un  minimo di 25,00 a un massimo di 500,00 euro.

Firmato protocollo d'intesa tra il comune di Misterbianco e l'Agenzia delle Entrate

Interscambio e comunicazione dei dati all’Agenzia delle Entrate per scovare i cittadini che evadono le tasse. Sarà possibile attraverso una convenzione tra il Comune di Misterbianco e l’Agenzia delle Entrate.

A firmare il documento sono stati per il comune di Misterbianco il sindaco Ninella Caruso e per l’agenzia delle Entrate (Direzione Regionale della Sicilia), il direttore provinciale Rosario Sciuto. Attraverso l’accordo tra i due enti sarà avviata un’incisiva attività di contrasto all’evasione fiscale. La convenzione avrà la durata di un anno.

Gli ambiti di intervento sono quello il settore del commercio e delle professioni, l’urbanistica e il territorio, le proprietà edilizie e il patrimonio immobiliare, le residenze fittizie all’estero, la disponibilità di beni indicativi di capacità contributiva. Il protocollo prevede anche l’organizzazione di incontri e convegni sul tema dell’evasione fiscale e dei corsi di formazione per i funzionari del settore Tributi. Sarà avviata una campagna di sensibilizzazione al rilascio dello scontrino fiscale negli esercizi commerciali.

All’incontro sono stati presenti l’assessore al Bilancio, Gaetano Monaco, il dirigente del quarto settore Tributi, Mario Coco e il direttore provinciale dell’ufficio controlli Alfio Angelo Caruso.

Inaugurata a Misterbianco la nuova biblioteca di Lineri

Cinquemila libri tra saggi, narrativa per ragazzi, enciclopedie e testi di letteratura classica, moderna e contemporanea. La biblioteca comunale “Gesualdo Bufalino” da oggi si è trasferita nei nuovi locali del centro polifunzionale di Lineri. Oltre alla consultazione e al prestito dei libri, la biblioteca ospiterà anche attività di aggregazione destinate soprattutto alle mamme, alle donne e ai ragazzi che abitano nei quartieri periferici.

Ad inaugurare i nuovi locali, sono stati il sindaco di Misterbianco, Ninella Caruso e l’assessore alla Cultura, Benedetto L’Acqua. La biblioteca, da lunedì 9 gennaio, rimarrà aperta martedì e giovedì dalle 15 alle 20 e mercoledì e venerdì dalle 8.30 alle 13.30. L’ingresso è da via Girolamo Li Causi.

Dall’anno scorso, la biblioteca “Bufalino è entrata a fare parte del Sistema Bibliotecario Provinciale (Sbp). Tutte le attività sono realizzate grazie al sostegno e alla collaborazione della Soprintendenza ai Beni culturali e ambientali di Catania.

Anche Misterbianco ricorda Maria Grazia Cutuli

Misterbianco ha una nuova piazza. Questa mattina è stata inaugurata e intitolata a Maria Grazia Cutuli, la giornalista del Corriere della Sera, rimasta vittima di un attentato in Afghanistan nel 2001. E’ in via Nunzio Caudullo, all’angolo con via San Nicolò, alla zona Toscano, la parte nord-ovest del centro abitato. Sulla piazza sono stati realizzati un parcheggio con 20 posti auto, un’area attrezzata a verde e l’impianto di illuminazione pubblica. Ad inaugurarla sono stati il sindaco di Misterbianco Ninella Caruso, l’assessore ai Lavori pubblici Nico Sofia. Era presente la sorella di Maria Grazia Cutuli, Sabina.

Primo ciclo di disinfestazione anti insetti a Misterbianco

Parte mercoledì primo giugno, il primo ciclo di disinfestazione contro gli insetti come mosche e zanzare particolarmente presenti in estate. Gli interventi saranno fatti nel centro storico di Misterbianco, nei quartieri periferici e alla zona commerciale.

Questo il calendario delle disinfestazioni: primo giugno Misterbianco centro-sud; 2 giugno Misterbianco centro-nord; 3 giugno quartiere periferico di Lineri; 6 giugno Montepalma; 7 giugno Belsito; 8 giugno Serra superiore e inferiore; 9 giugno Madonna degli Ammalati e 10 giugno zona commerciale. Gli interventi di disinfestazione saranno fatti nei parchi, per le strade e nelle aree a verde nelle ore serali (a partire dalle 22).

Il servizio sarà curato dall’ ufficio Ecologia del comune di Misterbianco. Gli altri due cicli saranno fatti dall’11 al 20 luglio e dal 12 al 21 settembre.