Festa di Sant'Agata, il programma delle due Candelore "di quartiere"

Si avvicina il clou della festa di Sant’Agata e come ogni anno iniziano gli eventi che ruotano intorno alle Candelore. Tra venerdì 20 e lunedì 23, infatti, hanno fatto la loro trionfale uscita i cerei dei Macellai (come sempre presenti alla festa di San Sebastiano al Castello Ursino), dei Pescivendoli (la cui festa al Mercato Ittico si terrà domenica 29) e dei Fruttivendoli (con la consueta festa alla Fiera).

Anche gli altri cerei si apprestano ad iniziare il proprio programma dei festeggiamenti in giro per la città, ma vogliamo porre l’attenzione sui due cerei più moderni che non sfilano in processione: quello di San Giovanni Galermo e quello del Villaggio Sant’Agata. Le due candelore “di quartiere”, il cui mantenimento si deve ai cittadini che si autotassano per garantire la manutenzione e le feste ogni anno, hanno in programma diversi appuntamenti da qui fino al 2 febbraio. L’anno scorso si diceva che almeno una si sarebbe unita questo febbraio alle altre 11 nelle processioni dei giorni 3, 4 e 5. In realtà la questione è tutt’altro che semplice, per i costi elevati e per la preclusione della tradizione (seppur, è bene ricordarlo, il numero delle candelore è stato mutevole nel corso della storia, raggiungendo addirittura le 33 unità alcuni secoli fa).

Questi sono i programmi dei due cerei.

CEREO S. AGATA – SAN GIOVANNI GALERMO:

23/1: ore 8,30 Uscita cereo quartiere Lineri. Omaggio per il Memorial Marino. Proseguimento per Monte Palma

24/1: ore 8,30 Zona Lineri; ore 11,00 festa supermercato e proseguimento per Poggio Lupo; ore 16,00 festa scuola Etna Calcio

25/1: festa rifornimento Eni, Poggio Lupo

26/1: ore 8,00 zona Balatelle giro per il quartiere. Nel pomeriggio festa fam. Ortolani e Panificio Padre Pio

27/1: chiesa San Giovanni e proseguimento verso Etna Bar

28/1: ore 8,30 Etna Bar; ore 15,30 festa Tenuta Rindone

29/1: riposo

30/1: rientro zona Lineri. Chiusura festeggiamenti

 

CEREO VILLAGGIO SANT’AGATA

26/1: Uscita Cereo ore 16.30 presso il villaggio S. Agata zona A. Arrivo cereo alle 18. Messa solenne alle ore 19,30 con Mons. Alfio Salemi

29/1: Uscita cereo parrocchia Santa Croce ore 9. Ore 18 inizio festeggiamenti per tutto il quartiere, con la partecipazione del Cereo dei Fruttivendoli. In serata fuochi d’artificio

30/1: Uscita Cereo dalla parrocchia Santa Croce ore 8.30. Percorrerà tutta la periferia sud di Catania fino ad arrivare in serata a Monte Po’

31/1: Uscita Cereo dalla Parrocchia di Monte Po’. Giro del quartiere dove in serata ci saranno i festeggiamenti

1/2: Giro per il quartiere San Giorgio fino ad arrivare in serata alla parrocchia Santa Croce

2/2: Giro interno in tutto il quartiere Villaggio S. Agata

Nuova rotonda a San Giovanni Galermo per snellire il traffico

A San Giovanni Giovanni Galermo, nella nuova rotatoria realizzata all’incrocio tra le vie San Matteo e San Pietro Clarenza, il sindaco di Catania Raffaele Stancanelli consegnerà ufficialmente alla cittadinanza e alla Municipalità le opere di urbanizzazione realizzate grazie al completamento dei lavori dell’Asse Viario previsto nel piano di Zona.

I lavori hanno riguardato uno stralcio funzionale del progetto originario che collega la via per San Pietro Clarenza alla via Macello dando la possibilità di alleggerire il traffico veicolare da e per i Paesi Etnei evitando il transito dal centro di San Giovanni Galermo.

Sono stati inoltre realizzati bracci di penetrazione viaria tra gli insediamenti edificati nelle vie Marcellino, Adone, San Matteo, Stefano Vitale e Orsa Minore con le relative opere di contenimento e di sottoservizi.

Compie 100 anni l'ultima testimone del Comune di San Giovanni Galermo

Venerdì 23 dicembre alle ore 10,15 nella piazza della Chiesa Madre di San Giovanni Galermo il sindaco di Catania Raffaele Stancanelli e il presidente della Municipalità Giuseppe Catalano consegneranno una pergamena ricordo alla signora Maria Cristina Agosta che compie 100 anni.

La signora Maria Cristina è l’ultima testimone vivente del Comune Sangiovannese che fu unificato a quello di Catania nel 1926. Alla piccola festa parteciperà anche il giornalista Giuseppe Sapienza, nipote della nonnina centenaria e responsabile della comunicazione dell’A. C. Milan.