Fabrizio Castori: "Consiglio al Catania Calcio di comprare giocatori in Italia"

Catania-Carpi 0-2. Fabrizio Castori, allenatore Carpi Football Club 1909, dopo la partita di calcio del 28 Dicembre 2014 contro il Catania durante la conferenza stampa ha detto:

Se vogliamo nei settori italiani i giocatori di talento ci sono. Vorrei consigliare al Catania di comprare giocatori in italia non all’estero. A mio avviso il Carpi deve essere un esempio per tutte le squadre italiane che vogliono raggiungere degli obiettivi importanti.

In Serie B per fare bene ci vogliono giocatori che hanno fame e che sono provenienti da campionati inferiori, ci vogliono giocatori giovani e veloci. Durante la settimana bisogna allenarli intensamente. La mia suqadra ha avuto una crescita esponenziale. Oggi non era facile vincere qui ma alla fine siamo cresciuti e abbiamo meritato la vittoria. Per il Catania non sarà a me rispondere. La mia squadra cerca sempre di fare la nostra partita e dobbiamo andare a forte velocità perchè non abbiamo l’esperienza per gestire i risultati.Sotto l’aspetto fisico eravamo stanchi. Abbiamo fatto un goal da manuale il secondo molto bello. La mia squadra merita la classifica che ha. Il Carpi deve essere l’esempio per il calcio italiano. Pochi soldi, tanti talenti.

Catania Calcio oggi ha perso contro la prima in classifica Carpi, la situazione è veramente critica. Se non si interviene durante il calcio mercato di Gennaio, si rischia anche di non rimanere in Seire B. Ha chiuso il 2014 e il girone d’andata di Serie B in zona retrocessione per Lega Pro (ex Serie C), pensare aveva iniziato il 2014 in Serie A. L’allenatore Pellegrino come da copione è stato esonerato dopo 3 partite, adesso arriverà un nuovo allenatore. Molti tifosi per la seconda volta consecutiva non sono entrati allo stadio, sono rimasti protestare in Piazza Spedini.

Fabrizio Castori, l’allenatore campione d’inverno di Serie B 2014/15 durante la conferenza stampa ha detto anche:

Dispiace perchè la piazza del Catania merita il pubblico delle grande occasioni ma a noi importa poco perchè siamo ospiti. Ho spinto la squadra a fare il massimo durante il primo tempo, ma bisogna considerare che il campo era pesante. Non eravamo nella giornata ideale per giocare come nelle altre volte. Dobbiamo tirare il fiato e quindi abbiamo bisogno di riposo. La sosta ci farà bene a tutte le squadre. Il campionato è equilibrato e lungo, come mentalità e tecnicamente è molto forte il Catania. Ho visto che i giocatori del Catania erano nervosi. E’ finita qui e va bene così“.