Strage di Brindisi: a Catania presidio davanti la Prefettura contro la violenza e le mafie

A poche ore dal terribile attentato nella scuola “Morvillo Falcone” di Brindisi, che ha provocato la morte di una studentessa ed il ferimento di numerose altre persone, è iniziato un frenetico tamtam telematico lungo tutto lo stivale. In tantissimi si stanno mobilitando con iniziative di ogni genere in ogni città italiana per manifestare il proprio sdegno verso quello che ai più è apparso – forse in modo troppo affrettato, stando anche alle parole del ministro Cancellieri – come un ignobile gesto intimidatorio di stampo mafioso, considerando le tante coincidenze che fanno da sfondo a questa drammatica vicenda.

A Catania, il Movimento Studentesco Catanese ha organizzando un presidio in via Etnea, di fronte la Prefettura.

Questo il comunicato sul sito di MSC, che ha anche creato un evento pubblico su Facebook per coinvolgere quanta più gente possibile:

Oggi a Brindisi tre bombe sono esplose davanti una scuola intitolata a Francesca Laura Morvillo Falcone. Proprio all’orario dell’entrata degli studenti. Una studentessa uccisa ed altri studenti sono rimasti feriti. Oggi a Brindisi sarebbe passata la carovana della legalità. Pur nella frenesia di queste ore è chiarissimo l’attacco atroce a chi si batte contro la mafia. Oggi alle ore 17 tutte e tutti davanti la Prefettura di Catania. La mafia uccide. No alle stragi. No a qualsiasi mafia.