Grande successo del concerto per Sant'Agata

Numerosi cittadini e appassionati di  musica classica hanno applaudito in Municipio a Catania il concerto in memoria di Sant’Agata promosso dal comitato dei festeggiamenti in collaborazione con il Comune Etneo.

Nel salone dei ricevimenti “V. Bellini” di Palazzo degli Elefanti, l’Orchestra d’Archi Catanese diretta dal violinista Fabio Raciti, ha omaggiato la Santa Patrona con un ricco repertorio da Mozart, con l’Eine Kleine Nachtmusik K525 risalente all’agosto del 1787, al Pizzicato Polka di J.Strauss, molto apprezzata dai presenti, composizione eseguita per la prima volta a Vienna il 14 novembre 1869.

Non sono mancati momenti di commozione con l’aria “Ah non credea mirarti” tratta dalla Sonnambula di Bellini, l’Ave Maria di Caccini e la Vergine degli Angeli di Verdi interpetrati in maniera sublime dal soprano Emanuela Digregorio.

Il Sindaco Stancanelli e il Presidente per le celebrazioni Agatine Comm. Luigi Maina, si sono a lungo soffermati con i musicisti Raciti. Emilia Belfiore, Antonio Ambra, Rossana Nicosia (Violini), Alessandra Butnaru (Viola), Carlo Salerno (Violoncello), Giuseppe Caramanna (Contrabbasso), Rosaria Borzi (Pianoforte). Il concerto si è concluso con  l’ormai celebre Inno Popolare di Sant’Agata.

Numerosi sono stati anche i cittadini che hanno visitato palazzo degli elefanti che è rimasto aperto al pubblico per le visite dei saloni monumentali.