Lotta al manifesto selvaggio

L’Amministrazione Comunale ha avviato, a partire da viale Vittorio Veneto l’operazione “rimozione manifesto selvaggio”, volta a ripulire i manifesti abusivi che imbrattano i muri di diverse zone della città.

L’iniziativa è stata disposta dal sindaco Raffaele Stancanelli e dall’assessore al Decoro urbano e lla Polizia Municipale Massimo Pesce, in sintonia con l’assessorato all’Ambiente, rispondendo a richieste in tal senso che erano pervenute al Comune da associazioni di cittadini e di consumatori.
“Inizia una fase nuova anche in questo settore per il decoro della città e il rispetto della legalità – ha detto il sindaco Stancanelli – la città si avvia infatti ad avere un volto nuovo, ripulito di quelle affissioni selvagge che tanto lo deturpano e che scoraggeremo con azioni forti di repressione e prevenzione, in primo luogo con le multe”.

“L’iniziativa – ha spiegato l’assessore Pesce – serve sì a restituire decoro e pulizia alla città e a ripristinare condizioni di legalità, ma agisce anche sul piano della sicurezza perché è provato che i manifesti abusivi minano gravemente anche la sicurezza stradale”.

Il piano degli interventi prevede la divisione della città in quattro zone, tra centrali e periferiche: da viale Vittorio Veneto a via Giacomo Leopardi, dagli Archi della Marina a piazza Respighi, da Tondo Gioeni a via Etnea alta, dalla Circonvallazzione Ognina a quella di S. Nullo.

Le zone interessate saranno soggette alla rimozione dei manifesti con cadenza bisettimanale.