Il giallo degli stalli gialli…

Si è tenuto nei giorni scorsi un incontro in seduta ufficiale tra la II CCP e gli Assessori alla Mobilità Ing. A. Pasqua e alle Partecipate Dott. R. Bonaccorsi, il Direttore UTU Ing. G. Tomasello, il Presidente Sostare Dott. M. Lanza, il Direttore Dott. G. Scarciofalo.

All’ordine del giorno l’atto di indirizzo politico espresso dal Presidente della Commissione Avv. Francesco Navarria e dai Consiglieri Balsamo, Bellavia, Daidone, Di Salvo, Gelsomino, Marco, Messina M., Raciti, Sciuto, Sofia, Zappalà, con il quale si impegna l’Amministrazione Comunale alla modifica di alcuni punti del piano Sostare:

– l’avvio di un censimento per tutti gli stalli gialli esistenti in città;

– l’annullamento dei 45 stalli gialli recentemente istituiti nella zona di Piazza Verga;

– la reintroduzione del periodo di tolleranza di 10 minuti per la sosta brevissima o di strumenti di pagamento idonei a garantire il pagamento della sosta effettiva, quali ricariche telefoniche o schede prepagate.

L’atto di indirizzo politico giunge a seguito dell’attività di controllo della Commissione che ha evidenziato oltre 90 provvedimenti dell’Ufficio Traffico Urbano che dal 2000 ad oggi hanno autorizzato un numero di stalli gialli il cui numero lo stesso UTU “non è in grado di quantificare”!

Con riferimento, inoltre, ai 45 stalli gialli istituiti di recente in Piazza Verga, la Società Sostare ha evidenziato in Commissione come la trasformazione degli stessi comporta una perdita di circa 45.000 Euro al quale si aggiunge il 40% che il comune deve a Sostare per l’inattività degli stalli dovuta allo spostamento da una zona all’altra, con ciò realizzandosi un ulteriore danno erariale.

Pur difendendo la legittimità dei provvedimenti adottati sin ora, l’Amministrazione Comunale si è mostrata disponibile al recepimento delle proposte della Commissione:

“L’amministrazione avvierà in tempi brevissimi -hanno dichiarato l’Assessore alla viabilità Pasqua e il dirigente dell’UTU Tomasello, un censimento di tutti gli stalli gialli presenti nella città di Catania, al fine di poter razionalizzare questo tipo di autorizzazione rilasciandola solo a chi abbia la reale esigenza di servizio pubblico; ciò potrebbe essere garantito mediante l’esposizione sul parabrezza della relativa autorizzazione con specifica indicazione del numero di targa, ente o autorità intestataria dell’autoveicolo.

Con riferimento ai minuti di tolleranza l’Assessore alle partecipate Bonaccorsi, il Presidente Lanza e il Direttore Scarciofalo hanno condiviso l’orientamento della Commissione annunciando l’imminente introduzione dei sistemi di pagamento a mezzo di ricariche telefoniche e schede prepagate.

Il Presidente della II CCP Avv. Navarria esprime soddisfazione per la seduta di Commissione ringraziando tutti i Consiglieri presenti e l’amministrazione che ha inteso fare proprio l’atto di indirizzo politico espresso nella stessa seduta. E’ opportuna una razionalizzazione del sistema dei troppi stalli gialli esistenti, a favore delle strisce bianche e dei cittadini che non sanno più dove parcheggiare.