A Pergusa tornano i Prototipi del Campionato Italiano

Dopo sette anni di assenza le vetture della categoria “prototipi” riporteranno l’automobilismo che conta in riva al lago di Pergusa. Sabato 2 e domenica 3 luglio sarà infatti di scena il 50° Premio Pergusa, la gara simbolo dell’autodromo ennese, che quest’anno ha riaperto i battenti il 10 aprile con una gara per auto storiche, e che vedrà la disputa della quinta prova del Campionato Italiano Prototipi.

Al momento sono quindici le biposto iscritte alla gara ennese: tra queste l’Osella PA21-Honda di Fabio Francia, attuale leader e vincitore degli ultimi tre appuntamenti di Varano, Misano e Magione, e la Wolf GB08-Honda di Marco Visconti, primo nella prova di apertura disputata a Imola, che cercherà di scavalcare l’assente Ivan Bellarosa, secondo in campionato.

L’appuntamento siciliano che funge da spartiacque tra la prima e la seconda parte del campionato potrebbe quindi dare un indirizzo più deciso alle ambizioni di questi tre piloti, senza dimenticare Davide Uboldi, che con la nuova Norma M20, anch’essa motorizzata Honda, ha marcato punti pesanti nelle ultime due gare.

Tra le CN4 di 3000 cc, invece, il leader Ranieri Randaccio (Lucchini) se la dovrà vedere principalmente con la Norma di Joe Castellano.

La lunga assenza della pista del lago dal “circuito” tricolore mette tutti i team sullo stesso livello, mancando ogni recente riferimento sia cronometrico che tecnico. Ecco perché saranno molto importanti le due sessioni di prove libere del sabato, nelle quali i team potranno adattare le vetture all’impegnativo anello di asfalto ed alle sue varianti.

Il programma del week-end, ingresso libero in tribuna, prevede per sabato dalle 13 alle 16,15 la disputa dei due turni di prove libere e dalle 19 alle 19,45 le prove ufficiali che definiranno la griglia di partenza della gara di 33 minuti che si svolgerà domenica con inizio alle ore 11.30.

Classifica generale Campionato Italiano Prototipi

Assoluta dopo 4 gare:

1. Francia, p. 53

2. Bellarosa, 36

3. Visconti, 32

4. Uboldi 30

5. Falci, 20 (tutti classe CN2).

Classe CN4:

1. Randaccio, 28

2. Jacoboni, 16

3. Francisci e Alberti p. 14

5. Castellano e Brivio, 13.