Insediata la prima Conferenza delle Donne democratiche Siciliane

Si è insediata a Catania la prima Conferenza delle donne democratiche siciliane, organismo composto da tutte le rappresentanti del partito nelle istituzioni e negli organismi regionali. Con la Conferenza, il primo passo verso la definitiva costituzione dell’organismo con l’approvazione dei regolamenti. Quindi si procederà alla nomina, in tutta la Sicilia, delle portavoce provinciali mentre a fine giugno, a Messina, l’assemblea  eleggerà la portavoce regionale della Conferenza.

Al primo incontro erano presenti il segretario regionale Giuseppe Lupo, Liliana Modica, responsabile regionale dell’Organizzazione, la parlamentare all’Ars Concetta Raia, consigliere comunali e provinciali, sindache, rappresentanti delle direzioni del partito e degli esecutivi di tutta la Sicilia. Presenti anche il segretario provinciale del Pd etneo Luca Spataro e il segretario cittadino Saro Condorelli.

“E’ un passo importante verso la costituzione di un movimento che sarà radicato in tutto il territorio siciliano – ha detto Liliana Modica – Sarà un luogo in cui discutere e intervenire sulle politiche di genere ma anche sulla politica nella nostra Regione, per confrontarci sui temi del lavoro, dei servizi e ovviamente della ridottissima percentuale di donne impegnate in politica”. “Oggi in Sicilia le donne che occupano ruoli nelle istituzioni sono meno dell’8 per cento – ha aggiunto Concetta Raia – Questo coordinamento servirà anche a questo, ad incrementare la partecipazione attiva delle donne in politica”. E l’importanza del passo compiuto è stata confermata anche dalla presenza del segretario regionale del PD: “Il nostro impegno per affermare il ruolo delle donne, in politica come nella società, è massimo – ha sottolineato Lupo – Non a caso siamo l’unico partito che garantisce una partecipazione paritaria tra uomini e donne nei suoi organismi e per questo sono convinto che l’istituzione della Conferenza regionale delle donne darà una marcia in più al PD in Sicilia”.