Coppa Nissena, Simone Faggioli il più forte anche sotto la pioggia

La pioggia, iniziata già nella giornata di sabato, nel corso della seconda manche delle prove, è proseguita tutta la notte e la mattina della domenica, rallentando lo svolgimento della gara. Condizionata dal maltempo, la 57. Coppa Nissena si è disputa in un’unica manche che ha impegnato gli organizzatori ad un lavoro supplementare.

Con il tempo di 2’25”16 Simone Faggioli su Osella (nella foto) si aggiudica la sua seconda gara tricolore consecutiva, risultando il più veloce nelle prove asciutte ed anche nella manche di gara bagnata che lo ha particolarmente impegnato, anche se ha chiuso in vantaggio di 15”63 sul secondo classificato. “Non è stato facile salire sul tracciato bagnato – ha spiegato all’arrivo Faggioli -. Bisognava prestare molta attenzione nella prima parte della salita, la più scivolosa poi salire dosando l’acceleratore”.

Non tutti avrebbero affrontato la seconda manche, forse non l’avrebbe fatto neppure Merli “Non siamo ancora pronti con l’assetto da bagnato, rispetto a Erice abbiamo cambiato le gomme rain, montando quelle da pista ma siamo ancora lontani da poter spingere a fondo”.  Il trentino ha regolato sul traguardo per un solo secondo e quattro l’agrigentino Luigi Bruccoleri, terzo assoluto su Osella PA 27 (nella foto sotto). Merli primeggia nella E2b, dove fa una gran gara il giovane catanese Domenico Polizzi piazzandosi secondo con la Elia Avrio Puntese Corse.

Come alla Monte Erice, anche alla Nissena Fabrizio Pandolfi ha lottato per l’affermazione assoluta, con la Alfa 155 V6 TI nei colori della Puntese Corse ha agguantato la quarta piazza, affermandosi in Gruppo E1. Il toscano ha tagliato il traguardo con 4”83 di vantaggio sul giovane Marco Sbrollini, secondo a suo agio sull’acqua con la Lancia Delta Catria, davanti di poco a Luigi Sambuco, terzo di gruppo e a Fulvio Giuliani con la Lancia Delta AB Motorsport. Sesto di gruppo, secondo di classe 2000 chiude “Kale” con la Alfa Romeo 147. A punteggio pieno in classe 1600 e nell’Under 25 di campionato è Isidoro Alastra con la Citroen Saxo Rally Team, secondo in gara dietro ad Aragona.

Quinto assoluto si piazza Piero Nappi, secondo nella gara tricolore di E2m con la Osella FA30 Zytek Best Lap, dove Franco Cinelli acquisisce i punti del terzo posto mantenendo la leadership di gruppo, piazzandosi però tredicesimo assoluto in gara con la Lola della Etruria. Adolfo Bottura è secondo di classe 2000 al volante della Tatuus F Master, terminando alle spalle di Samuele Cassibba (trasparente ai fini della classifica tricolore).

Terza affermazione consecutiva per Rudi Bicciato in Gruppo A, settimo assoluto. L’Altoatesino, al volante della Mitsubishi Lancer precede al termine di una salita non facile, il marchigiano Ferdinando Cimarelli, secondo con la Alfa 147 a 6”22. Terzo sul podio di Gruppo è salito il portacolori della Puntese Corse Giuseppe D’Angelo, con la Peugeot 106 16V aggiudicandosi la classe 1600 ed ora terzo anche di gruppo in campionato, a sei lunghezze da Sandro Acunzo secondo, sfortunato protagonista di un testacoda in gara. A serafino Ghizzoni riesce di terminare quarto di gruppo e secondo di classe 2000 con la Honda Civic Puntese Corse.

E’ un rientro vincente quello di Leo Isolani, che con la Ferrari F575 è nono assoluto e primo di Gruppo GT davanti a Roberto Chiavaroli (nella foto sotto), che ha fatto un’ottima gara al volante della Ferrari 430 Best Lap, precedendo a sua volta il toscano Guido Sgheri, terzo di Gruppo con la Porsche 911 GT (996), primo della classe GT2.

Non sbaglia questa volta Giovanni del Prete e si aggiudica la gara del Gruppo N. Con la Mitsubishi Lancer, il campano stacca di due secondi il trevigiano Lino Vardanega, riprendendosi la seconda piazza di campionato ai danni di uno sfortunato Achille Lombardi, nono di gruppo e autore di un testacoda con la Honda Civic Type R, ed ora terzo in campionato. Con la Citroen Saxo, Cosimo Rea è quarto di Gruppo N e primo di classe 1600, mentre Luigi Malizia si aggiudica la classe 2000.

Il siciliano Francesco Conticelli è ottimo primo del Gruppo CN, ma trasparente per i punteggi di campionato. E’ infatti il giovane Angelo Marino a segnare il massimo dei punti tricolori, arrivando terzo con la Ligier JS 49, approfittando anche del ritiro di Magliona e Iaquinta.

Classifica assoluta della 57. Coppa Nissena:

1. Faggioli (Osella FA 30) in 2’25”16;

2. Merli (Picchio P4) a 15”63;

3. Bruccoleri (Osella PA 27) a 17”;

4. Pandolfi (Alfa 155 V6 Ti) a 19”04;

5. Nappi (Osella FA 30) a 19”98;

6. Cassibba S. (Formula Master) a 20”96;

7. Bicciato (Mitsubishi Lancer) a 21”;

8. Sbrollini (Lancia Delta) a 23”87;

9. Isolani (Ferrari F575) a 24”54;

10. Sambuco (Renault Clio) a 25”59.