La scommessa dell'Adrano. Ripartiamo dai giovani

Dopo le burrasche della stagione passata si riparte dalla C2… La scommessa dei giovani adraniti… Per loro il primo campionato senior importante… Parla Coach Giuseppe Guadalupi

In quesi ultimi anni di pallacanestro la squadra dello Sporting Club Adrano è stata certamente una delle protagoniste del nostro sport nella provincia e non solo.
Dopo aver conquistato la C1, nonostante la sconfitte nel memorabile spareggio perso contro l’Acireale basket, la società ha preseguito la sua strada positivamente rimanendo però anch’essa sfortunatamente invischiata nell’ultimo anno tra le vicende negative tipiche del nostro difficile periodo.
Un “crack” che ha fatto pesare al peggio, ma che fortunatamente non ha annullato le speranze di fare ancora pallacanestro in questa apparentemente lontana realtà catanese.
Quest’anno la squadra riparte dalla C2, campionato fitto e “popolato” da molte catanesi illustri, non nuove ma “rinnovate” causa la scomparsa di alcune maggiori società della provincia.
Gli adraniti sono stati affidati per il campionato che verrà a Coach Giuseppe Guadalupi, ex Gad Etna, pronto a sposare insieme al suo giovane gruppo il progetto societario 2010/2011.
Il nuovo allenatore spiega subito che: ” Dopo la retrocessione, la dirigenza dell’Adrano ha preso la decisione di ripartire dalle risorse che avevano in casa, quindi ha deciso di contare sul proprio gruppo giovanile che tanto bene aveva fatto in questi anni nei campionati di categoria ed anche nella apparizioni in C1. Del vecchio roster si è deciso di tenere il solo De Masi affiancato da altri innesti proveniente dall’ under 19. Per completare lo stesso roster bisognava però prendere due elementi che dovevano dare esperienza e concretezza al gruppo, ma che soprattutto dovevano essere pronti a sposare il progetto della società. La scelta è caduta su Gallani e Chiaramonte un coppia già affiatata che ha fatto bene la scorsa stagione con il Grottacalda.

Al pari delle avversarie la squadra ha gia iniziato la praparazione fisica e la gran voglia di fare bene del nuovo gruppo sembra già la “marcia in più” su cui contare: ” Dopo 10 giorni di attività posso dire che il morale è alto! I ragazzi si allenano senza risparmiarsi, dimostrano una grande entusiasmo e non vedono l’ora di cominciare questa nuova avventura che per loro sarà il primo campionato senior giocato da protagonisti“, prosegue la nuova guida tecnica della società adranita.

Che si lavori in modo positivo è certamente presagio di un buon inizio, specialmente se lo si fa in prospettiva di un campionato che pare inevitabilmente alzatosi di livello, ma che per certi aspetti rimane ancora “simile” agli standard di categoria che lo contraddistinguono. Guadalupi ci regala una sua lucida e personale visione delle squadre che compongono questo campionato:  “Sulla carta il campionato che verrà dovrebbe essere spezzato in due tronconi: uno composto da 4 squadre con Melilli, Mia Messina, Gad Etna e Gravina, in cui le prime due hanno cambiato poco o niente, matendendo l’ossatura dello scorso anno, mentre le seconde due hanno invece allestito un roster di categoria superiore. Il secondo troncone vede tutte le altre squadre più o meno sullo stesso piano, ma nulla toglie che questa sicurezza venga meno considerando “le sorprese” che ogni anno ci riserva. Per quanto riguarda specificatamente l’ Adrano l’obiettivo primario è far crescere i giovani riuscendo preferibilmente ad assicurarci l’ottavo posto in C2. Per ciò che riguarda inoltre l’under 19 lo scopo è chiaramente quello di approdare alle finali regionali“.

I giocatori su cui Guadalupi potrà contare sono: Russo, Ricciardi, Arena, Riganati, Guadalupi A., Arena, De Masi, Gallani, Pignato, Leanza,Bascetta M, Sanfilippo, Liotta, Rapisarda, Spataro, Bascetta D, Bulla, Chiaramonte, Virzì.

Chiara Borzì