Giarre e Ragalna, sipario sull'estate

Torneo di Giarre: 16 squadre, vincono Tonino Di Bella e compagni… Torneo di Ragalna: gli americani danno spettacolo… Le parole del presidente del Paternò…

MVP. Tonino Di Bella porta palla. Ha vinto il torneo di Giarre con i Dopo te lo dico [Basket Catanese].
SHOW. I Fabulous danno spettacolo al torneo di Ragalna: hanno vinto loro, Tummaroer è stato capocannoniere [Basket Catanese].
SECONDI. I Red Tube II arrivano secondi, fermandosi in finale contro gli americani [Basket Catanese].

Con i tornei a Giarre e Ragalna si è chiusa la stagione dei 3vs3 nei campetti della provincia etnea. Sono stati due mesi di impegni interessanti, che hanno visto in campo tanti giocatori dei campionati regionali, qualche ex e anche qualche cestista di serie superiore. Gli ultimi due appuntamenti si sono confermati con una partecipazione discreta (una sessantina di iscritti per una quindicina di squadre) e qualche sorpresa.

Venerdì e sabato s’è giocato al campetto della chiesa della Regina Pacis di Giarre. Il torneo organizzato da Ciccio Caminiti, nuova guardia del Basket Acireale, e arbitrato da Gianpiero Iannitti, ha visto la partecipazione di sedici squadre, quasi esclusivamente formate da giocatori locali, più un quartetto di giocatori da Acireale e Catania. Qualche discussione di troppo ha animato quarti e semifinali, poi il mattatore è stato Tonino Di Bella. L’ex play-guardia di Giarre e Gravina ha vinto il titolo di MVP portando i “Dopo te lo dico” alla vittoria in finale su “L’uomo ragno e i suoi fantastici amici”. Con lui giocavano Di Mauro, Tornitore e Bella. Al terzo posto s’è classificato l’“Atletico CiSeiTu”, la rivelazione è stata la “Cioffi’s Band”.

Un buon torneo è stato quello di Enrico Famà e Fabrizio Lo Faro a Ragalna. Nel palasport di via Paternò, che può far invidia a tanti impianti di C2, si sono affrontate 17 squadre, con i due arbitri Giovanni La Venia e Antonio Giuffrida a dirigere le gare. Quasi tutta la Paternò del basket era presente, più una folta rappresentanza da Adrano, un quartetto del Gravina e uno di americani di Sigonella. Questi ultimi hanno dato spettacolo (un paio di questi ragazzi quanto potrebbero innalzare il livello di una squadra di C2 o D…) e alla fine hanno vinto in finale. Fabulous Five-Red Tube II si è conclusa 17-14, niente da fare per i locali Bertolo, Asero, Musumeci e Cosentino contro Gener Ancelet, Isaiah Jackson, Keith Gomillia, Jeff Tummaroer (vincitore della classifica marcatori) e l’intruso Valerio Failla. Al terzo posto sono giunti i “Nemici di Gerry” (Rasà, Frisenna e De Masi), vittoriosi sui “Panza e presenza” (Pignato, L. Liotta, G. Liotta e Riganati).

Il torneo di domenica è stato anche sostenuto dalle istituzioni, che hanno premiato i vincitori: l’assessore allo sport di Ragalna Orazio Guglielmino, il tenente dei vigili urbani di Paternò Antonino Urso e il presidente del Basket Club Paternò Gaetano Santonocito. Il massimo dirigente del club paternese s’è definito entusiasta della riuscita della manifestazione, ora però c’è da pensare alla C2: «In settimana ci raduneremo, vogliamo affrontare al meglio questo campionato per non sfigurare. Considerando i mezzi che abbiamo, penso che siamo una delle realtà più interessanti al momento».

Roberto Quartarone