Gad Etna, inizia il nuovo ciclo

Persa la B Dil., si riprende il progetto sui giovani… Gli allenamenti da serie superiore (con Marchesano head coach)… Di Masi guida il gruppo dei senior…

GRUPPO. Il nuovo gruppo del Gad Etna, che conterà sugli under della scorsa stagione e vari senior nuovi [Basket Catanese].

È ricominciata ieri al Cus Catania la nuova stagione del Gad Etna. Satellite della rimpiantissima Pallacanestro Catania, la società del presidente Simone Motta si è riunita ieri nella sala della Fip di Catania per aprire ufficialmente la stagione cestistica 2010/2011 e per chiarire quelli che saranno gli obiettivi del campionato che verrà.

L’innalzarsi del livello del campionato di C2 è ormai chiaro. Dalle parole sia di Marco Distefano che del nuovo coach Giuseppe Marchesano questa realtà appare evidente e la società pronta ad adeguarsi a questo cambiamento, ma il desiderio di lavorare bene e duramente quest’anno nasce anche dalla volontà di poter dare una continuità al progetto Gad immaginandolo in serie superiori alla C2. L’obiettivo sarà far crescere chi potrebbe divenire effettivamente una risorsa per la squadra, ma per far ciò l’attenzione maggiore non ricadrà solo sul singolo ma sull’intero gruppo.

Costruire uno spirito di squadra, un gruppo amalgamato dentro e fuori dal campo e che sia soprattutto disposto a mettersi in gioco lavorando ad adeguandosi a ritmi più alti rispetto agli standard classici della sesta serie del campionato maschile. La preparazione si svolgerà infatti con allenamenti giornalieri sia la mattina che il pomeriggio, a cui si aggiungeranno le sedute in palestra e quelle tecniche individuali.

STAFF. Il dirigente della Pall.Catania Marco Distefano, il coach Giuseppe Marchesano, il presidente Simone Motta e il dirigente Carmelo Carbone [Basket Catanese].

Un piano questo sostenuto ovviamente dal neo coach Giuseppe Marchesano, anch’egli protagonista delle vicende della B Dil. delle passate stagioni e che esordisce non nascondendo ai suoi nuovi ragazzi la delusione e l’amarezza che portano il dissolversi di un progetto su cui si investono speranze e motivazioni personali. Di fronte questi ovvi stati d’animo però il desiderio è che la voglia di rimettersi in gioco torni quanto prima, ed è questo che Marchesano ha chiesto principalmente ieri ai ragazzi del Gad invitandoli ad impegnarsi al massimo e credere nel disegno preparato dalla dirigenza per la squadra.

Ultime ma non certo meno importanti le parole del presidente Motta che ha posto l’accento su un elemento che non deve esser accantonato anche nelle intensioni più serie: il divertimento. Accanto a Simone Motta saranno ancora impegnati come dirigenti Carmelo Carbone e Dario Distefano, mentre lo staff tecnico è completato dall’assistant coach Marco Lo Faro, dall’allenatore per la tecnica individuale Rubens Malagò e dall’assistente per la preparazione atletica Giovanni Giustino.

Il ds della Pallacanestro Catania, Marco Distefano, chiarisce subito che il gruppo così come momentaneamente composto non è definitivo. Ci saranno dei cambiamenti e chi non avrà spazio nel futuro roster sarà certamente impiegato in contesti in cui potrà comunque esprimersi. Il gruppo dei senior sarà rinforzato dagli ex Virauto Davide Di Masi e Loris Catotti, dagli ex San Luigi Damiano Cantone e Max Porto, probabilmente da Maurizio Grasso, e qualche innesto in più sarà effettuato in seguito. Tra gli under, erano presenti al raduno Caltabiano, Mauceri, Cavalli, Pardo e Saccà, ma la lista è ancora incompleta.

Chiara Borzì