Tiri liberi. Il calendario della C2

La federazione ha pubblicato i calendari provvisori della Serie C2. Nelle prossime ore ulteriori aggiornamenti… Le Nazionali a caccia della qualificazione all’Europeo…

tiriliberi

TORNEI ESTIVI. Sarà la 2° edizione del Torneo Regina Pacis di Giarre ad aprire il weekend cestistico. Venerdì 27 dalle 16 e sabato 28 si giocherà in via Regina Pacis, ogni squadra potrà contare su massimo cinque componenti, sia uomini che donne, e se si dovesse raggiungere il numero di svolgerà anche il torneo under-15. 5€ a componente il costo, l’iscrizione va anticipata agli organizzatori (su facebook o al 3407576516) e confermata venerdì.
TORNEI ESTIVI. Si giocherà a Ragalna il primo torneo 3vs3 organizzato dal Basket Club Paternò. Si giocherà il 29 agosto dalle 16:30 al palazzetto di Ragalna; le partite saranno arbitrate da direttori di gara federali. Si disputerà una fase a gironi e una fase finale. L’iscrizione è di 30€ a squadra (composta da massimo cinque elementi) e va perfezionata entro il 24 agosto.

Serie C2. Sono stati pubblicati ieri i calendari provvisori della Serie C2. Il Girone B, che comprende le sette catanesi, avrà inizio sabato 9 ottobre e la prima partita sarà il derby tra Gad Etna e Adrano, alle 17:30 al Leonardo da Vinci. La prima giornata ha inoltre in programma: sabato alle 18:00 Aretusa-Augusta e Mia-Cus Catania, alle 18:30 Gela-Gravina, alle 19:00 Giarre-Mascalucia; domenica alle 18:00 Basket School-Melilli e Paternò-Santa Croce. Si chiude il 4 aprile 2011. Occhio a non confondersi tra il Basket Melilli sponsorizzato dall’Aretusa Groop e l’Aretusa Siracusa.

Nazionali. Mentre l’Under-18 femminile e l’Over-45 maschile si sono laureate campionesse d’Europa, le due nazionali maggiori sono ancora invischiate nella lotta per la qualificazione al prossimo campionato europeo. Domani le ragazze di Giampiero Ticchi saranno impegnate a Kaunas contro la capolista Lituania e per sperare ancora di qualificarsi direttamente devono vincere, per poi battere l’Olanda mentre la Croazia perde in Belgio. Altrettanto difficile la qualificazione per la maschile, che non può più raggiungere il primo posto, ma se vuole il secondo il 26 deve battere il Montenegro e tifare per gli slavi nell’ultima partita contro l’Israele. Anche così, però la qualificazione non è certa: passano solo le due migliori seconde dei gironi eliminatori, la Gran Bretagna è messa meglio, la Polonia è allo stesso livello… Ci sarebbe comunque l’Additional Round per qualificarsi in extremis. Comunque, l’andamento altalenante non aiuta a decifrare il possibile risultato finale degli azzurri e delle azzurre…