Sterilizzazione contro il randagismo canino

Sono stati sette, nelle ultime tre settimane, i cani sterilizzati chirurgicamente, in modalità definitiva, nel moderno presidio di igiene urbana veterinaria di Caltagirone allestito nell’ex mercato ortofrutticolo di contrada Molona.

Gli interventi, che si aggiungono al centinaio circa di sterilizzazioni effettuate in precedenza in altre strutture, sono stati eseguiti da un’équipe specializzata nell’apposita sala operatoria del presidio che – grazie alle sinergie fra il Comune di Caltagirone, l’Asp di Catania, la Provincia regionale di Catania e l’Oipa (l’associazione che gestisce il centro) – ospita anche un centro di pronto soccorso per animali incidentati e/o feriti (il primo dei tre previsti in provincia di Catania) e la nuova sede dell’anagrafe canina. Si tratta di un preciso punto di riferimento per tutti e 15 i Comuni del Calatino. L’intendimento di Comune, Asp e Oipa è quello di giungere, a regime, a 10/12 sterilizzazioni al mese.

“L’anagrafe canina, gli affidi (nel 2009 ben 230 cani adottati), le sterilizzazioni e persino i corsi per il conseguimento del patentino per i possessori dei cani, finalizzati a un più corretto rapporto uomo – animale per la prevenzione delle aggressioni – afferma l’assessore ai Diritti degli animali Vincenzo Di Stefano – sono gli strumenti operativi con cui Comune, Asp e associazioni di volontariato (Oipa e Lida) fronteggiano e riducono il fenomeno del randagismo. Sono servizi che qualificano la nostra comunità perché indicano, in concreto, attenzione e sensibilità verso gli animali”.