Sarà riqualificata la ex pescheria di San Giovanni Bosco

Sarà sottratta al degrado e diventerà Museo delle energie rinnovabili l’ex pescheria di via San Giovanni Bosco di Caltagirone, un luogo a cui i calatini sono profondamente legati anche per ciò che essa rappresenta nella loro identità storica e culturale e di cui da anni si auspica una ristrutturazione. Un’esigenza, questa, scontratasi sinora con l’assenza delle risorse economiche necessarie.

Adesso sembra essere arrivata la volta buona. Il progetto presentato dal Comune di Caltagirone rientra, infatti, fra gli ammessi a finanziamento da parte del Dipartimento regionale Infrastrutture, Mobilità e Trasporti. Si tratta di un progetto che, con 3 milioni di euro, si propone la riqualificazione edilizia dell’immobile attraverso un suo recupero strutturale e funzionale.

L’obiettivo è farne un centro polifunzionale museale con architettura bioclimatica e l’autoproduzione energetica da fonti rinnovabili. Previste anche attrezzature didattiche multimediali e interattive. Un progetto ambizioso, destinato a dare un nuovo volto all’intero edificio e all’area in questione.