Asse Attrezzato: esordio del piano viario di Corso Indipendenza

«Tutto sommato positiva seppure in un contesto di oggettiva difficoltà creato dai nuovi sensi di marcia del piano di circolazione». Così i tecnici del Comune di Catania hanno giudicato il primo impatto della nuova viabilità nell’area di Corso indipendenza adottata in via sperimentale in vista dell’apertura dell’Asse Attrezzato la cui inaugurazione è fissata per il prossimo 31 Luglio.

corso_indipedenzaPer tutta la giornata l’area è stata presidiata da agenti della Polizia Municipale e dai tecnici comunali che hanno monitorato i flussi veicolari, rallentati delle innovazioni adottate per evitare pericolose intersezioni nel punto di confluenza tra la nuova opera viaria e la parte di Corso Indipendenza limitrofa a piazza Risorgimento.

Il sindaco Stancanelli ha incaricato i tecnici di trovare tutte le soluzioni possibili per migliorare alcune problematiche insorte, qualcuna evidenziata anche dai residenti della zona.

“I cittadini sappiano – ha spiegato il sindaco – che faremo quanto necessario per venire incontro alle esigenze che vengono prospettate in maniera civile e soprattutto costruttiva, tenuto conto che l’opera cosi come è realizzata è stata progettata diversi anni orsono. Mi riferisco in particolare alle scuole e ad altre piccole questioni che man mano i tecnici risolveranno. Siamo consapevoli delle criticità e per questo stiamo già intervenendo, a cominciare dall’emanazione dei provvedimenti per interdire al traffico pesante, fino a 3,5 tonnellate, tutto il sistema di confluenza tra Corso Indipendenza e l’Asse Attrezzato, che dunque verrà liberato da mezzi più ingombranbti, senza toccare naturalmente gli autobus di linea urbani e interurbani”.