A Caltagirone la mostra del verde

Si svolgerà a Villa Patti, a Caltagirone, sabato 29 e domenica 30 maggio, la seconda edizione di “In giardino – esposizione di piante mediterranee e arredo per il giardino” che, organizzata dall’associazione “Impronte Vegetali” (presidente Laura Carullo – architetto) con il patrocinio del Comune e dei Musei civici di Caltagirone e in collaborazione con l’Aiapp – Sicilia (Associazione italiana architettura del paesaggio) e con la Facoltà di Agraria e l’Ordine degli Agronomi e Forestali di Catania, presenta le novità del florovivaismo e dell’artigianato per il giardino in Sicilia.

L’evento,  rivolto ad appassionati del verde, collezionisti e professionisti, ha lo scopo di “sensibilizzare il pubblico – si sottolinea dall’associazione – alla ricchezza della flora autoctona e del paesaggio. In occasione dell’anno sulla biodiversità, l’accento sarà posto su piante compatibili con il clima siciliano e sulle nuove tecniche di semina negli spazi urbani, mostrando, in giardini temporanei, particolari associazioni di forme e colori”.

La manifestazione sarà preceduta, il 27 maggio, alle 15,30, a Villa Patti, dal workshop con esperti del settore sul tema: “Restauro e conservazione attiva del giardino storico mediterraneo”, che si concluderà domenica 30 maggio, alle 12, con la presentazione dei risultati. All’incontro di oggi pomeriggio interverranno: il presidente dell’Aiapp – Sicilia Antonino Attardo (“Paesaggi e giardini storici”), il direttore dei Musei civici di Caltagirone Domenico Amoroso (“Il giardino siciliano attraverso i giardini perduti di Caltagirone”), l’architetto Sikelia Nicastro (“Gli interventi di Giambattista Nicastro a Villa Patti e Villa Chiarandà”).

Venerdì 28 maggio, alle 19,30, a Villa Patti, inaugurazione della mostra fotografica “Des étoiles sur terre” sui fiori selvatici delle campagne caltagironesi, di Marie Fouché, e corale polifonica “Insolite note” di Salvatore Grimaldi.

“In giardino – esposizione di piante mediterranee e arredo per il giardino” sarà inaugurata sabato 29 maggio, alle 10, e sarà visitabile (ingresso gratuito) sino alle 20. Analoghi orari di apertura anche per la seconda e conclusiva giornata (domenica 30 maggio). Faranno da cornice alla manifestazione: alle 16 di sabato 29 maggio, a Villa Patti, la visita guidata (su prenotazione) delle ville storiche caltagironesi e del Museo regionale della ceramica; alle 18, “Il giardino dei ciliegi”, letture di brani sul giardino, a cura di Sara Lo Faro con concerto pianistico di Ettore Privitera e letture libere di brani letterari da parte del pubblico; alle 20,30 “Garden Party”, cena bio in giardino; alle 22, performance di danza a cura di Claudio Licciardi; domenica 30 maggio, alle 16, visita guidata (su prenotazione) delle ville storiche caltagironesi e del Museo regionale della ceramica.