Distefano: «Siamo gli outsider»

La Virauto affronta i play-off… Gli acciaccati recuperati… Trevisan ancora fuori gioco… Distefano: «La squadra è in una condizione fisica, mentale e tecnica più che buona»…

Si fa sul serio. Dopo la “fase a orologio”, domenica finalmente cominciano i play off di Serie B dilettanti. E la Virauto Ford Pallacanestro Catania, arrivata sesta in stagione regolare, affronta la squadra arrivata al quinto posto, vale a dire la Viola Reggio Calabria. I precedenti tra le due formazioni vedono i rossazzurri in vantaggio per 2-1: doppio successo dei ragazzi di coach Borzì in regular season, riscatto calabrese nella “fase a orologio”.

Virauto Ford che arriva a questo appuntamento carica e determinata, vogliosa di andare avanti e riscattare un’annata altalenante. Sfortunatamente, non sarà ancora disponibile, almeno per “gara 1”, in programma domenica a Reggio Calabria alle 18, il capitano Sandro Trevisan. Martedì la squadra ha osservato un giorno di riposo in più per permettere a Confente, Degregori, Catotti, Gambolati e Reale di recuperare dai rispettivi acciacchi.

“Finalmente s’iniziano i playoff che quest’anno affrontiamo da outsider – afferma il direttore sportivo della Virauto Ford, Marco Distefano – non potrebbe essere altrimenti, vista la messe di infortuni e l’altalenanza dei risultati che hanno caratterizzato il nostro campionato. E’ pur vero però che siamo riusciti a disputare una fase a orologio come volevamo che fosse, eccezion fatta per l’ultima partita in cui abbiamo dovuto rinunciare all’ultimo istante a Confente”.

“Cosa aspettarci dai play off? Vogliamo arrivare più in avanti possibile, questo è certo – afferma ancora Distefano –  ma l’esperienza ci insegna che noi possiamo (e dobbiamo) metterci tutta la voglia possibile poi il resto lo farà tutto un insieme di circostanze che non sono “preconfezionabili”. La squadra è in una condizione fisica, mentale e tecnica più che buona e le partite della fase a orologio lo hanno dimostrato: anche le gare perse sono state giocate sino alla fine, pur tra difficoltà oggettive (giocare a Corato senza Trevisan e Confente non è roba da poco). Adesso ci attende il primo turno contro la Viola e noi dovremo pensare partita per partita, i conti si fanno sempre alla fine! Domenica non ci sarà ancora il Capitano, magari mercoledì qualche minuto gli verrà concesso. Speriamo, invece, che proprio mercoledì, per “gara-2″ il nostro palazzo sia pieno per regalare una cornice importante ed adeguata all’evento ed anche ai nostri ragazzi: se lo meritano!”.

Catania, 29 aprile 2010

UFFICIO STAMPA
Virauto Ford Pallacanestro Catania