D: Savio-Azzurra, prova intensa

Partita intensa… Licitra e Brugaletta, buona verve iniziale… Le risposte di Castro, Tallarico e Grasso… Grande fair play… L’ultimo break decisivo… Buono l’under Caponnetto…

Savio-Azzurra 68-74
Palestra Umberto I di Ragusa, 24 aprile, 18:00

Olimpia Domenico Savio: Licitra L. 8, Piccitto 13, Adamo, Licitra F.16, Brugaletta 16, Di Pasquale, Asaro 4, Zago 11, Occhipinti.
Pol. Dil. Azzurra Onlus Belpasso: Caponnetto 2, Caia 3, Famoso 6, Castro 7, Pellegrino n.e., Concorso 12, Mangano n.e., Grasso 10, Tallarico 24, Barrera 9.
Arbitri:
Sammito S. e Venezia R. di Comiso (Rg).
Parziali: 24-23; 19-17; 18-23; 7-21.

RAGUSA – Mancando solo tre partite alla fine dei playouts e avendo le  due formazioni già acquisito una matematica salvezza, tutto lascerebbe pensare ad una partita noiosa e giocata su ritmi bassi, quasi “da amichevole”; le due formazioni, al contrario, hanno dato vita ad una partita intensa e che solo nei minuti finali ha visto prevalere la compagine agli ordini di coach Liguori.

I primi due quarti di gioco, caratterizzati dalla buona verve al tiro dalla lunga distanza della formazione iblea (Licitra e Brugaletta su tutti) a cui hanno risposto per la squadra ospite il gioco vicino a canestro degli esperti Castro e Tallarico e le accelerazioni del play Grasso, si sono chiusi sul punteggio di 43 a 40. Due quarti in cui le formazioni hanno sbagliato molto, soprattutto in contropiede, ma in cui si è evidenziato l’impegno della squadra ospite desiderosa di difendere e ripetere la vittoria del girone d’andata e quello della compagine casalinga volenterosa di ben figurare davanti al proprio pubblico.

Alla ripresa delle “ostilità” (rimarchevole il fair play delle squadre), la partita si fa decisamente più dura, le difese si stringono e gli arbitri si adeguano alla nuova intensità dei contatti. Ad un tentativo di allungo da parte della formazione di casa (arrivata anche sul +9) alla fine del terzo quarto, il quintetto ospite, strigliato da coach Liguori, risponde con una buona difesa a uomo che tiene gli avversari a solo 7 punti realizzati nell’ultimo quarto di gioco e con alcuni giochi d’attacco che portano alla realizzazione di 21 punti. Nel finale, con il punteggio in sostanziale equilibrio, la squadra di casa fa registrare basse percentuali al tiro da tre mentre l’Azzurra trova la scossa decisiva per l’allungo finale nel tiro piazzato della guardia Barrera, nel gioco da tre punti dell’ala Concorso e nella freddezza ai liberi del play Grasso.

Da segnalare, per la formazione ospite, la buona prova dell’under Caponnetto, autore di due punti e coraggiose iniziative di gioco, l’opportunismo sotto canestro dei centri Caia e Famoso e il tifo del proprio pubblico, sempre caloroso, corretto e desideroso di seguire la squadra anche in trasferta.

Nel prossimo turno, l’Olimpia Domenico Savio sarà di scena nell’ostico campo del Regalbuto mentre l’Azzurra Belpasso si congederà dai propri tifosi (penultimo turno ma ultima partita in casa) affrontando l’Euro Virus, impegnata nella lotta retrocessione. La squadra di coach Liguori vi dà dunque appuntamento al Palazzetto dello Sport di Belpasso giorno 1 maggio alle ore 19:00.

Claudio Concorso
Comunicato stampa Azzurra Basket