C Dil.: Sicilverde, sconfitta da 4° posto

Di Dio si riscopre normale… Vitale e Russo tengono in partita Acireale… Il secondo decisivo parziale… Il divario si assottiglia fino a -4… I play-off contro Battipaglia…

Gela-Sicilverde 71-61
PalaCossiga di Gela, 25 aprile, 18:00

Basket Gela: Occhipinti,Festino 16,Righetti 4,Tartaglia 26,Ignoto 8,Dispensieri,Passacantilli 10,Verzì 2,Abela,De Lorenzo 5. All. Tarquini.
Sicilverde Acireale: Raciti n.e,Santoro 4, Di Dio 10,Paolantonio 9,Vitale 16,Marzo 2,Santoro,Signorelli,Vazzana 7,Giuffrida n.e. All. Foti.
Arbitri: Giacalone di Trapani e Vilardi di Alcamo
Parziali: 21-21;42-33;53-49;71-61.

Si chiude la regular season della Sicilverde Acireale,va in soffitta la prima fetta di campionato. Adesso sotto con i playoff,storico traguardo raggiunto dal sodalizio presieduto da Paolo Panebianco. La gara contro Gela non ha sorriso ai granata, sconfitti al PalaCossiga dal quintetto biancoazzurro col punteggio finale di 71-61. Privo di Casiraghi,nella giornata in cui Di Dio si riscopre normale, è toccato alla coppia Russo-Vitale tenere in partita i granata. Il capitano,in doppia doppia con i suoi tredici punti e quindici rimbalzi,ha fatto il possibile sotto i tabelloni; il playmaker ex Adrano ha messo a referto sedici punti,finendo l’incontro da topscorer realizzativo per i suoi.

In partita fino al primo parziale di gioco chiuso sul 21-21,Gela mollava gli ormeggi nei secondi dieci minuti,grazie ad un super Tartaglia ed alle giocate di Festino. Il tandem gelese,con quarantadue punti in due,si è rivelato un’autentica spina nel fianco per la difesa acese,costretta ad andare all’intervallo con nove lunghezze di svantaggio.

Al rientro dalla pausa lunga Acireale si fa preferire ai locali per l’apporto realizzativo dei vari Paolantonio e Di Dio, dieci minuti questi che vedono i granata chiudere la terza frazione avanti nel punteggio progressivo 16-11,ma ancora con quattro lunghezze da provare a rosicchiare ai ragazzi di coach Tarquini. Nell’ultimo tempo regolamentare, Gela imprime la legge del più forte e parte a spron battuto. Acireale esce alla distanza ed impensierisce i locali solo ad un minuto dalla fine,quando il divario sul parquet si assottiglia sino a quattro lunghezze.

Minibreak acese che però viene prontamente ribaltato da Gela che mette meritatamente in cassaforte gioco e posta in palio. Sicilverde dunque che chiude la stagione con il prezioso quarto posto finale,e con l’accoppiamento a Battipaglia nella griglia playoff. Un traguardo importante,impensato stando ai proclami di inizio stagione,quando obiettivo primario del sodalizio acese era il raggiungimento della zona salvezza. Poi la stagione dei ragazzi di coach Foti si è rivelata in corso d’opera, un’excalation di prove convincenti. Ma il bello,forse,deve ancora venire…

Giuseppe Vitale
US Sicilverde Basket Acireale