Distefano: «Applausi a giocatori e staff»

La Virauto Ford Catania è pronta alla trasferta di Catanzaro… Rolando fermo, Gambolati e Confente influenzati… Il problema del campo… Una squadra «con le palle quadrate»…

La sconfitta con Bisceglie è già dimenticata. La Virauto Ford Pallacanestro Catania è proiettata verso la sfida di domenica a Catanzaro, avversario sulla carta decisamente più abbordabile dei pugliesi, che potrebbe consentire ai rossazzurri, in caso di vittoria, di continuare a sperare nel sesto posto.

Il direttore sportivo della Virauto Ford Catania, Marco Distefano, analizza il momento e, come di consueto, è abbastanza sereno: “In senso assoluto il campionato sta andando abbastanza bene (siamo settimi a 24 punti), ma se rapportiamo alla situazione infortunati non più contingente, ma permanente, devo fare un lungo applauso a giocatori e staff”.

– Si spieghi meglio…
“Per impostazione personale e societaria, tendiamo a non enfatizzare mai i nostri problemi ma bisogna dare atto che fin dall’inizio è stata dura. Siamo riusciti a giocare solo una partita con tutti i nostri effettivi durante l’anno, poi sempre peggio… Novatti è stato fuori quasi 4 mesi, Catotti 2, Trevisan quasi 2 (tuttora è fermo) con l’aggiunta a turno di qualcun altro che, a turno, non è stato bene. Adesso si è fermato Rolando, in più Gambolati e Confente hanno l’influenza…  Ieri non abbiamo potuto fare allenamento anche perché lo stesso Reale era reduce dalla febbre, con la quale era sceso in campo domenica…”.

– Poi ci si è messo anche il campo con le infiltrazioni infinite….
“Infatti: inviterei chiunque a fare a cambio per una settimana e allenarsi senza 3-4 titolari e in un campo che non si sa mai quale sarà nemmeno per le partite”.

– Quindi cosa aspettarsi per il futuro?
“La squadra ha dimostrato di essere tecnicamente valida e con le “palle quadrate”, se riusciamo a tenere botta ed arrivare alla fase ad orologio finalmente al completo…  Comunque, per adesso, è meglio non andare oltre: dobbiamo pensare a Catanzaro e a come cercare di vincere una partita in condizioni precarie e contro una buona squadra!”.

Catania, 11 marzo 2010

UFFICIO STAMPA
Virauto Ford Pallacanestro Catania