Lazùr, giornata no; l'Otium domina

Otium, che squadra con Costantino!… Giornata no di Parisi e le altre… Ceraulo e Licciardello presenti… Hristova qualche stoppata ma poco altro…

Lazùr-Otium 42-54
PalaGalermo di Catania, 6 marzo, 16:00

Lazùr Catania: Ceraulo (6); Ferrara(2); Licciardello (4); Pappalardo (6); Barbarossa; Parisi (10); Varesio (5); Hristova (2); De Lucia; Borzì (2); Mirabella; Di Stefano (5). All. Cimellaro.
Otium Palermo:
Aronica; Luchino (11); Lisuzzo (2); Vitale (4); Ferro; Lo Giudice (7); Paliaga(5); Scerra(2); Grasso (14); Costantino (9); Bianco; Fucarino. All. Martinez.
Arbitri: Fiannaca e Onida di Porto Empedocle.
Parziali: 5-15, 13-15, 8-13, 16-11.

Nulla da fare per la Lazur contro l’Otium Palermo, la cui formazione, grazie all’innesto di Costantino, sembra tutt’altro che da play out! Di certo un po’ di grinta è stata riscoperta dalla squadra catanese, ma è evidente che questa venga sopraffatta dalla disattenzione in cui cadono tutte le giocatrici di Cimellaro che, a turno, perdono molti palloni. Esempio eclatante di quanto detto il numero da “calciatrice” di Borzì che dopo aver preso letteralmente “in orbita” un buon rimbalzo si palleggia clamorosamente su un piede.

Solita partenza lenta per le padrone di casa che non s’impongono e vengono immeditamente incalzate dalle triple e gli assist proprio di Costantino, preziosa per molti frangenti di gara. Poche risposte per sperare in una rimonta: non è stata in giornata Valentina Parisi nonostante i 10 punti di bottino e le preziose triple di Pappalardo questa volta non hanno avuto seguito nel match dove ancora una volta Cimellaro a dato spazio a tutte.

Ceraulo (anch’essa non certo brillante) ha comunque mostrato di esser nuovamente la più presente tra le giovani insieme a Licciardello, certamente galvanizzata e spronata dalle ultime esperienze concessegli in prima squadra. Continuando ben poco sì è visto anche in difesa dove Hristova, al di là di qualche apprezzabile stoppata, è stata decisamente meno determinante degli altri incontri.

Si interrompe così la mini striscia di vittorie per la Lazur che riposerà nella prossima giornata di Poule Retrocessione per poi ritrovarsi contro l’atra palermitana del Cus per dar vita ad altro derby, si spera, vittorioso.

Chiara Borzì
(immagine pubblicata per gentile concessione dell’Otium Palermo)