Catania-Agrigento, vediamo i precedenti

Domenica 19 alle 18:00 la Pallacanestro Catania sfiderà la Fortitudo Agrigento nella gara-1 dei play-off: scorriamo qualche precedente storico.

La prima sfida tra una squadra catanese e una agrigentina di cui si sia riusciti a trovare un documento è quella che ha opposto i due Fasci Giovanili di Combattimento locali il 24 giugno del 1934. Spinti da Sapienza, capace di segnare 14 punti su 28, i catanesi stravincono senza sudare particolarmente e anzi deludendo il cronista locale del “Popolo di Sicilia”: non gli sono bastati neanche 21 punti di scarto!

Sei anni dopo, si incontrano i due Gruppi Universitari Fascisti, antesignani del Cus, e i catanesi tengono a battesimo gli agrigentini all’esordio in Serie B. Malgrado i gufini etnei abbiano conservato la superiorità sugli ospiti, si concedono il lusso di sbagliare molti tiri facili e vanno subito sotto, ma una grande prova di Mangano e Rasà consente di vincere a stento per 22-19.

Un’ultima tappa obbligatoria della preistoria delle sfide Catania-Agrigento è quella tra il Giglio Bianco e l’Agrigentina: nella prima giornata delle finali regionali per l’ammissione al campionato nazionale 1945-46, al campo del Cinema Giardino, l’odierno teatro Metropolitan, i padroni di casa sconfiggono ancora gli agrigentini con un risicato 16-14 e in seguito si qualificano per le finali nazionali.

Altri precedenti risalgono ad oltre quarant’anni fa, in Serie C. Il Gad Etna perse sotto la pioggia e al vento gelido la gara in trasferta il 23 gennaio del ’66, ma si rifece all’ultima giornata rifilando 23 punti di scarto con l’accoppiata Tortora-Trovato autrice da sola di 34 punti. L’anno dopo, con gli agrigentini in piena lotta per la salvezza, il Gad Etna si divertì vincendo con uno scarto di altri venti punti all’andata (di cui 12 realizzati da Santi Puglisi), ma dovette cedere di uno al ritorno.

Quest’anno la Pallacanestro Catania ha affrontato la Fortitudo ben quattro volte, due in amichevole e due in campionato; ha sempre vinto la squadra di casa, a Catania le due gare sono finite 68-58 e 88-87, a Porto Empedocle 62-55 e ad Agrigento 80-69.

Roberto Quartarone

2 thoughts to “Catania-Agrigento, vediamo i precedenti”

  1. Tra le sfide più recenti c’è da ricordare secondo me la gara che ha dato il via alla scalata della fortitudo agrigento(targata ANSELMO) quella contro la LIO BASKET CATANIA di Rocco De Luca (nella quale giocavano alcuni dei giocatori più conosciuti del basket catanese quali ESPOSITO,DUSCIO,ALBERTI).Partita conclusa,non senza difficoltà, in gara3 con un + 10 a favore di agrigento(guidata da GIUSTI).

  2. Tra le sfide più recenti c’è da ricordare secondo me la gara che ha dato il via alla scalata della fortitudo agrigento(targata ANSELMO) quella contro la LIO BASKET CATANIA di Rocco De Luca (nella quale giocavano alcuni dei giocatori più conosciuti del basket catanese quali ESPOSITO,DUSCIO,ALBERTI).Partita conclusa,non senza difficoltà, in gara3 con un + 10 a favore di agrigento(guidata da GIUSTI).

I commenti sono stati chiusi.