Basket, C2/m: Edil Tomarchio-Gravina 65-54

EDIL TOMARCHIO-SPORT CLUB GRAVINA 65-54

Inizia col verso giusto il primo turno di playoff della Edil Tomarchio. In gara uno, i sanluigini si sono portati avanti nella serie grazie ad una prova di forza contro il Gravina di coach Morelli,sconfitto 65-54,al termine di un’autentica battaglia sportiva.

Partita molto intensa,in cui nessuno dei due quintetti si è risparmiato per riuscire a conquistare la posta in palio. Mischie a rimbalzo,tuffi sul parquet per recuperare il pallone,parecchia imprecisione nel tiro dalla distanza,e gara per quasi tre quarti ancorata ad un punteggio bassissimo.

Si sapeva tutto circa la difficoltà di questo turno di playoff ed i pronostici sono stati ampiamente rispettati,visto che la vittoria sul Gravina è stata parecchio sofferta per nulla scontata.

Meglio il Gravina in avvio,con Gulinello e Di Bella a pungere in contropiede e Marino a rimbalzo a creare extrapossessi. I primi acuti del San Luigi arrivano con la tripla di Vigo e le penetrazioni di Porto,ma sono ancora gli ospiti, spinti da Di Bella (che realizza undici sei sedici punti del Gravina nel primo quarto),a chiudere in vantaggio la frazione iniziale.

Il secondo quarto non offre grandi spunti dal punto di vista delle realizzazioni. Imprecisione al tiro e tanti falli spesi dalle due squadre(Ganci ne commette tre in un amen),che,gravate di bonus, passano continuamente dalla lunetta. Poco spettacolo quindi e Gravina che chiude avanti nel punteggio anche prima dell’intervallo lungo.

Al rientro in campo,la svolta della gara. Vigo per i sanluigini è letteralmente tarantolato e mette dall’angolo tre bombe di fila. Le tre realizzazioni in striscia del capitano acese,spaccano in due la partita.

Di questa ventata positiva,a beneficiarne sono soprattutto Catalano,che trova più spazi nei quali affondare le sue penetrazioni,e Marletta. Il lungo ex Grifone inizia a catturare valanghe di rimbalzi anche in attacco e da sotto il tabellone inizia a infarcire il suo scout personale.

Gravina non perviene più,e nel terzo quarto,realizza solo due punti dal perimetro.

Le sorti del match,in sostanza si decidono qui.

Si va cosi verso l’ultimo quarto,in cui i padroni di casa conducono con un rassicurante più undici sul Gravina.

La Edil Tomarchio commette allora il banale errore di sedersi sugli allori,e il quintetto ospite con Busi e Barbera inizia a rosicchiare punticini agli acesi. Gravina rientra in partita sino al meno quattro e crede alla rimonta ,ma a rimettere le cose in chiaro,ci pensa Catalano,autore di diciassette punti,che dalla grande distanza,mette dentro il tiro del più sette,che a pochi secondi dal suono della sirena,manda in ghiaccio gara uno.

Si ritorna a giocare subito. Gara 2 è in programma Martedì 28 p.v. al Pala Arcidiacono.

Certi i preziosi recuperi di Prudente e Rapisarda,assenze che sono tanto pesate in gara uno.

Parziali:11-16;23-29;40-31;65-54

Edil Tomarchio: Vigo 15,Porto 11,Catalano 17,Garozzo n.e,Fichera n.e,Foti,Russo,Marletta 11,

Vetrano 7,Spadaro 4. All. Nicolosi.

Sport Club Gravina:Cavazza 7, Di Bella 20,Gullotti,Gulinello 8,Torrisi,Barbera 8,Marino 2,Busi 6,

Indiogine,La Mantia,Minardi 1, Ganci 2. All. Morelli.

Arbitri. Centorrino di Rometta e Comito di Priolo

GIUSEPPE VITALE UFF.STAMPA