Basket, P/m: Scordia-Vizzini 42-62

Prestigiosa vittoria del Vizzini nel derby con lo Scordia.

Scordia-Vizzini 42-62
Scuola Amari di Scordia, 19 marzo, 20:30

S. C. Scordia : Scavo (5), Calleri (2), Agnello, Pagano(1), Burtone, Cannizzo, Giurlando (2), Costanzo (22), Piraneo (5), Ruggieri, Cavalli (5), Ministeri. All: Garretto.
Napd Vizzini : Zuccalà M (2), Noto (9), Chirico, Formica (18), Procida (6), Milazzo (3), D’Avola (18), Zuccalà B. (2), Nicotra (4).
Arbitri: Barbagallo D. e Mostile R.
Parziali: 17-9, 24-24, 31-43, 42-62.

Vittoria schiacciante per la Napd basket Vizzini nel derby calatino contro il S. C. Scordia.
Partita sentita da entrambe le parti, che mette di fronte due formazioni storiche della pallacanestro calatina; le squadre scendono in campo con obiettivi diversi, da una parte i padroni di casa, ancora con qualche chance per il salto di categoria, dall’altra parte un gruppo ospite che vuole togliersi qualche soddisfazione e terminare il campionato in maniera positiva.
Lo Scordia vuole vendicare la sconfitta dell’andata, subita nei secondi finali, mettendo in campo una carica agonistica, che da alla partita la tensione dei match importanti.
I quintetti in campo sono formati da Agnello, Giurlando, Costanzo, Piraneo e Cavalli per gli scordiensi; i vizzinesi rispondono con Formica play-maker, esterni Nicotra e D’Avola, sotto canestro Zuccalà M. e Noto.
Il match si apre come da copione con lo Scordia che mette pressione agl’ospiti applicando un’asfissiante difesa ad uomo; nel primo quarto si vedono le cose migliori per i padroni di casa che aprono l’incontro con un tiro da tre di Cavalli, a cui risponde prontamente un gancio di Zuccalà M., il gruppo scordiense cerca di scappare con l’uomo più pericoloso,Costanzo, con un break in successione di 10 punti; il Vizzini non demorde piazzando con un paio di entrate di Noto punti importanti che tengono in scia la squadra vizzinese; il parziale al termine del primo quarto è di 17-9 per lo Scordia.
Il secondo periodo è già una svolta per la Napd Vizzini, dopo aver preso le giuste precauzione, scende in campo con un cambio, Zuccalà B prende il posto di Zuccalà M., e passa da una una difesa a zona a una box con Nicotra che marca Costanzo limitandolo nelle conclusioni; Formica mette il giusto fosforo in campo e fa girare la squadra a mille, arrivano canestri in successione di Nicotra, D’Avola, e dello stesso play del Vizzini che inizia la sua serata infallibile dai tiri liberi, al termine della partita farà segnare un superbo 13 su 15 dalla lunetta dei tiri liberi.
Sotto canestro come al solito i lunghi del Vizzini raccolgono un’enorme quantità di rimbalzi.
Il quarto termina con il parziale di 15-7 per il gruppo vizzinese e si va al riposo lungo con il risultato di 24-24.
Il rientro in campo per il terzo periodo non scuote i padroni di casa, che non riescono a organizzare gioco e trovare le misure necessarie per fermare un Vizzini sbarazzino; due tiri liberi di D’Avola e il gancio di Zuccalà B. aprono la ripresa della partita.
Lo Scordia sembra stordito in ogni fase di gioco, commette falli in successione mandando in lunetta Formica, il play continua la sua serata da cecchino con un 4 su 4 dalla lunetta.
A metà del terzo quarto entrano in campo Procida e Milazzo, quest’ultimo appena entrato mette subito una tripla e lancia il Vizzini sul + 16.
Il periodo termina con il parziale di 19-7 per i vizzinesi, portando il risultato su 43-31 per gl’ospiti.
Lo Scordia nell’ultima frazione cerca di dare uno scossone alla partita, riportandosi in gioco con qualche buon canestro dal perimetro; dopo un piccolo smarrimento iniziale il Vizzini ricomincia a macinare gioco, arrivano delle ottime conclusioni con un break di 8-0 di D’Avola e altri sei punti scaturiti da tre jumper dalla media distanza di Procida.
Gl’ultimi 120 secondi vengono gestiti con tranquillità dal gruppo vizzinese, chiudendo l’incontro sul 62-42.
Questa prestigiosa vittoria si aggiunge ad una stagione positiva che dopo tanti anni serviva da rilancio per la pallacanestro vizzinese.
La Napd Vizzini con l’esperienza, l’individualità e la spensieratezza dei meno giovani ha creato un gruppo unito che guarda avanti con le dovute ambizioni.

Comunicato Vizzini NAPD