Basket, C2/m: Cocuzza-Edil Tomarchio 77-64

Cade il San Luigi Acireale a San Filippo del Mela.

Cocuzza-Edil Tomarchio 77-64
Palazzetto di San Filippo del Mela, 14 marzo, 18:30

Cocuzza San Filippo del Mela: Sigillo,Graziani,Bartolone 9,Coppolino 8,Catanesi 26,Cassisi 21,Amendolìa, Vento,Gugliotta 5,Mobilia 8,Russo.ne. All. Sigillo.
Edil Tomarchio Acireale: Porto 11,Rapisarda,Vigo 8,Prudente 27,Catalano 4,Marletta 4,Vetrano 6, Spadaro 4,Foti,Russo. All.Nicolosi
Arbitri: Di Franco di Gravina e Ferrara di Palermo.
Parziali:19-12;37-28;51-48;77-64.

Il San Filippo del Mela si riprende quanto lasciato per strada nella gara di andata. Ad Acireale,la vittoria degli acesi arrivò dopo un supplementare. Meglio San Filippo sul piano del gioco,cinico il San Luigi a punire le piccole sbavature difensive dei messinesi. Le parti si invertono a distanza di un girone. Un San Filippo tutto cuore e concretezza batte la Edil Tomarchio ed acesi che conoscono il loro quarto stop in campionato.Cambiano gioco forza gli obiettivi dopo questa sconfitta; pensare adesso a portare a casa il secondo posto è la cosa più sensata da fare,la rincorsa sul Comiso,dopo questo turno di campionato,può dirsi chiusa qui.

Stanchi e molli sulle gambe,gli acesi pagano la partenza a razzo di questa apertura di torneo.

Inizia meglio il Cocuzza,con il primo parziale a favore. Catanesi e Cassisi,sono dei cecchini

spietati e mettetono dentro tutto quello che passa dalle loro mani. Per Acireale,il solo a tenere

testa è Prudente che realizza 27 punti. Ci provano i sanluigini a tessere trame interessanti,ma

gli sterili attacchi sono sempre vanificati dalle triple del Cocuzza che sanno tanto di monito alla

voglia della Edil Tomarchio di riaprire la gara. Nel terzo quarto il San Luigi segna più dei padroni di casa,ma nemmeno questo basta agli ospiti per rimettere la testa avanti nella contesa.

Apporti alla causa del Cocuzza arrivano pure da Bartolone e Coppolino;sull’altra panca invece,

non incidono le rotazioni dei lunghi messe in atto da coach Nicolosi. Quattordici punti ripartiti tra i colossi Spadaro,Marletta e Vetrano,sono davvero pochini. Per la cronaca,oltre a Prudente,in doppia

cifra realizzativa anche Max Porto con undici di bottino personale,gli altri sanluigini si sono tenuti sotto quota otto punti.

Si legge qui la giusta vittoria del Cocuzza,che ha trovato anche una prova mostre di Catanesi,infallibile dai sei metri e venticinque.

Prossimo turno casalingo contro Vittoria.

Ambiente sanluigino che attende ormai solo i playoff per provare a vincere il campionato.

GIUSEPPE VITALE UFF.STAMPA