Basket, B Dil.: Virauto-Cementir 70-68

Virauto Ford Catania: operazione aggancio al secondo posto perfettamente riuscita

Virauto-Cementir 70-68
PalaArcidiacono, 15 marzo, 18:00

Virauto Catania: Catotti ne, Di Masi 6, Degregori 17, Saccà 8, Valerio 3, Naso, Reale 11, De Luca, Rolando 13, Trevisan 12. All. Borzì.
Cementir Maddaloni: Albertinazzi 11, Saccoccio 7, Bazzucchi 1, Mainoldi 22, Serino 17, Cei 2, Di Lauro 6, D’Orta 2, Garofalo, Zamo. All. Scotto.
Arbitri: Lanzone e Grillo.
Parziali: 16-14, 24-23, 14-19, 16-12.

La Virauto Catania continua a stupire. Questa squadra si dimostra ancora una volta quintetto di gran carattere, gruppo solido e determinato dotato di una superba voglia di affermarsi e vincere. Gli etnei ottengono l’ottava vittoria consecutiva casalinga e agganciano proprio la Cementir Maddaloni al secondo posto in classifica. Una vittoria preziossima che consolida sempre più il quintetto catanese all’interno della griglia play off. Insomma, il PalaArcidiacono (700 spettatori presenti alla gara) diventa sempre più un fortino inespugnabile. La partita è stata intensa, a tratti anche sofferta, ma il grande cuore rossazzurro ha prevalso ancora una volta. I padroni di casa prima del riposo, hanno tentato di allungare sui campani (40-35), poi, s’è giocato sul filo dell’equilibrio. Sul 70-68 capitan Trevisan sbaglia due liberi (ma ha l’attenuante di giocare praticamente soltanto con la mano sinistra a causa dell’infortunio subito ad inizio anno), Mainoldi (che gran partita) non segna la “tripla” del sorpasso, gli ultimi secondi trascorrono quasi fossero interminabili. La vittoria, comunque, ha i colori rossazzurri. Ancora tre battaglie da qui alla fine della regular season, per definire la griglia dei play off, tre match durante i quali il quintetto di coach Pippo Borzì si giocherà il tutto per tutto: questa squadra vuole arrivare più in alto possibile,poi, si vedrà…

L’addetto stampa
Andrea Rapisarda