Basket B Dil.: Nauticaalcaro-Virauto 59-81

Virauto Ford Pallacanestro Catania. A Catanzaro vittoria importante.

Nauticaalcaro–Virauto 59-81
PalaGiovino di Catanzaro, 1 febbraio, 18:00

Nauticaalcaro Catanzaro: Rath 2, Pozzi 2, Caliò 1, Ogliaro 19, Fiasco 19, De Monaco 1, Savazzi 7, Enodeh, Shorter 8, Pulinas. All.Tunno.
Virauto Ford Catania. Catotti 2, Basile, Degregori 23, Saccà 12, Valerio 14, Naso 4, Reale 7, De Luca 12, Rolando 7, Di Masi ne. All Borzì.
Arbitri: Portaluri e Curri di Taranto.
Progressivo: 13-12, 25-36,39-56.

La Virauto Catania conquista una vittoria importantissima per il prosieguo della stagione in casa dell’ostico Catanzaro di coach Tunno. Il quintetto rossazzurro ha giocato una gran partita: perfetti in ogni reparto, umili e concentrati dall’inizio alla fine, tonici, pragmatici, cinici, gli aggettivi si sprecano per la superba affermazione dei catanesi. Strepitosa la prova di Saccà, ormai una conferma, Valerio, Degregori e De Luca. Senza capitan Trevisan, ancora infortunato, la squadra ha fatto di necessità virtù, giocando con piglio autoritario per tutta la durata del confronto. Per Naso e compagni si tratta della quinta vittoria nelle ultime otto gare, uno score importante che testimonia come i rossazzurri possono anche, con moderato ottimismo, guardare oltre l’obiettivo della permanenza senza patemi in questo campionato. I locali nonostante riescano a chiudere in vantaggio il primo tempino, vengono praticamente schiacciati dai catanesi che vanno all’intervallo lungo in vantaggio di ben 11 punti (25-36). Il vantaggio è incrementato nel terzo quarto, +16, (28-44) poi Degregori va ancora a canestro. Da qui in poi non c’è storia, sul parquet una sola squadra, la Virauto Catania che ottiene un successo strameritato. Adesso si guarda al futuro con rinnovata fiducia. Tra breve tornerà sul parquet Trevisan, capitano di un gruppo sempre più solido e forte che ama lottare e vincere.

L’addetto stampa
Andrea Rapisarda