Basket, D/m: Futura-Zafferana 65-59

In una partita relativamente tranquilla, la Futura Club vince su uno Zafferana in crisi.

Futura Club-Zafferana 65-59
Istituto Leonardo da Vinci di Catania, 22 novembre, 17:00

Futura Club Catania: Conti, Petrone 3, Parrinello 18, Salvo, Marino 3, Papaleo © 4, Cavalli 12, Riccobene 6, Crimi 4, Mangano 13, Mandarà 2. All.: Leonardi.
Basket Club Zafferana: M. Privitera 5, Fontana ne, S. Spina 19, Moretto 2, Contarino, M. Spina, Leotta 10, Spoto 9, Garozzo ne, Militello 2, Sapienza © 12. All.: S. Privitera.
Arbitri: De Felice di Belpasso; Ricci di Giarre.
Parziali: 17-12, 13-12; 16-18, 19-17.

Gara relativamente tranquilla quella tra Futura Club e Basket Club Zafferana. Le due compagini, rispettivamente neopromossa e ripescata, hanno iniziato balbettando questo campionato: la Futura ha vinto contro Riposto e Acireale, ma ha subito due pesantissime disfatte a Messina contro Peloro e Basket School; il Basket Club invece ha vinto solo contro il fanalino di coda Riposto, perdendo contro Basket School, Sant’Agata e Acireale. I valori in campo sono quindi abbastanza simili e lo si nota per tutto il corso dell’incontro.

Zafferana parte in avanti, ma in breve la Futura prende le distanze e con una tripla di Cavalli stacca gli ospiti. Nei primi minuti di gioco le due formazioni perdono per infortunio Contarino e Papaleo, ma la gara rimane sostanzialmente corretta. Il secondo periodo è più tirato, lo Zafferana tenta di recuperare i cinque punti di svantaggio ma si poggia troppo sulle spalle di Spina junior, l’unico che riesce a segnare da fuori (alla fine il suo scout annoterà cinque triple). La squadra di casa gioca sulla velocità ma è imprecisa quanto gli avversari.

Nel terzo periodo sale in cattedra il quarantatreenne Sapienza, che riesce a dare più compattezza allo Zafferana. La Futura di Gianni Leonardi non si scompone e mantiene le distanze, pur perdendo il parziale di due punti. Alla fine l’ipotesi rimonta si fa concreta: la Futura trova difficoltà a segnare, lo Zafferana ne approfitta e si porta sul -2. La gara si fa più accesa per il fallo sistematico degli ospiti, che però causa l’uscita per cinque falli di Leotta, Spoto e Sapienza. I tiri liberi conseguenti sono sfruttati a dovere dai padroni di casa, che ne segnano otto nei minuti finali. Gli ultimi tre di Parrinello risulteranno decisivi per la tranquillità, fissando sul +6 il vantaggio della filiale del Gravina.

Per la squadra di casa, fanno la differenza elementi quali Mangano, Cavalli e soprattutto Parrinello, tutti con un recente passato in Serie C2, mentre nel Basket Club Zafferana le ottime prove di Spina e Sapienza non sono bastate. La Futura giocherà sabato contro il Sant’Agata di Militello, ancora in casa; lo Zafferana tenterà di scacciare la crisi contro il Regalbuto, sabato al Palazzetto di Giarre.

Roberto Quartarone