Basket, C Dil.: Nika-Prativerdi 76-77

La Prativerdi Siracusa viola il Palasport di Corso Italia di Acireale: cade ancora la Nika.

Nika-Prativerdi 76-77
PalaSport di Acireale, 23 novembre, 18:00

Nika Acireale: Signorelli,Casiraghi 10,Cantone 12,Torrisi,Russo 7,Cabass 2,Scudero, Campi 13, Ravazzani 17, Marzo 15.All.re:Foti.
Prativerdi Siracusa: Ventura,Verrigni 11,Giarratana,Rea 2,Agosta 14,Nesti 17,Spinosa, Cornejo 23,Bianchini 8, Saccà 2.All.re:Marletta
Parziali: 23 a 16. 15 a 26. 20 a 13. 18 a 22.
Note: Acireale Tiri da due:24 su 42.Tiri da tre: 7 su 25.Tiri liberi:7 su 17. Falli subiti 21.Rimbalzi difesa 24.Rimbalzi attacco 8.Palle perse 15. Palle recuperate 21.Assist 9. Siracusa Tiri liberi 13 su 28.
Arbitri: Catarsi di Savona e Rizzi di Vallecrosia(IM).

Niente da fare, La Nika Basket Acireale non riesce ancora a vincere al Palazzetto dello Sport di Corso Italia.Eppure c’è andata lì vicino, non sfigurando affatto al cospetto di una Prativerdi Siracusa chiaramente costruita per i playoff ed anche qualcosa di più.Resta il rammarico di una gara giocata praticamente da mezzo Acireale giacchè coach Foti non ha ricevuto quasi nulla dalla coppia Russo ,Cabass, addirittura quest’ultimo fuori per cinque falli in un amen.Ed allora nelle fila acesi è rimasto a giganteggiare solo Nicolò Ravazzani ,autentico MVP della serata, 17 punti,16 rimbalzi difensivi e 4 offensivi con 7 falli subiti.Bene anche Pietro Marzo, 7 recuperi e la tripla giusta al momento giusto.L’approccio di Acireale alla gara è decisamente positivo;Saccà commette due falli e va subito in panca.Acireale prova a fare la partita e chiude il primo quarto in vantaggio 23 a 16.Nel secondo quarto Campi e soci vanno avanti anche di dieci punti ma Siracusa col totem Agosta e soprattutto con Cornejo, alla fine 23 punti per lui,ricuce lo strappo e va avanti, 38 a 42. Il match risulta equilibrato con continui ribaltamenti di fronte ed il terzo quarto se lo aggiudica il quintetto acese , 58 a 55. Si prospetta un finale allo sprint dove qualsiasi cosa può far pendere l’ago della bilancia dall’una o dall’altra parte. In tal frangente Siracusa sbaglia di meno, va a più sette, nonostante Nesti metta a segno solo tre liberi su 12. Ma troppi risultano i liberi assegnati a Siracusa, ben 28 ;sembra quasi finita ma Casiraghi colpisce da tre, Cantone da due ed ancora Marzo da tre per il 73 a 75 a pochi secondi dalla fine ;Verrigni mette entrambi i liberi del 77 a 73 e risulta inutile,se non ai fini della differenza canestri, la tripla di Gabriele Campi. Adesso la Nika Basket Acireale è attesa da due trasferte consecutive entrambe in terra campana.La prima Sabato 29 Novembre contro il Pontano Napoli e la seconda a Nocera la Domenica successiva.

USBA