La Rainbow Catania Basket si presenta

Appena archiviata la prima settimana di preparazione atletica e tecnica tra rettangolo di gioco e piscina, dietro l’attenta guida di coach Di Piazza e del suo collaboratore atletico Giustino Giovanni, la compagine rossoazzurra si presenta esplosiva ai blocchi di partenza e si affaccia all’imminente campionato di B d’Eccellenza ricca di ottimi ed ambiziosi presupposti e di altrettante buone novità.
Il presidente Dott.Fabio Massimo Ferlito, durante la lunga presentazione della propria squadra avvenuta la scorsa settimana, ha confermato ancora una volta il suo amore per questo sport e per la sua realtà, e ha annunciato che l’obiettivo primario della società catanese quest’anno sarà quello di provare a tornare in serie A, dopo ormai troppi anni di assenza.

Novità
OBIETTIVO A2. Ecco Alfredo Greco, Gabriella Di Piazza e Fabio Ferlito con due dei nuovi acquisti [Rainbow]

Nonostante i sacrifici e le difficoltà che certe ambizioni comportano, bisogna dire che i numeri per il salto di categoria, fino ad desso, ci sono tutti. Quest’anno approderanno alla massima serie solo due squadre dalla B d’ eccellenza, dopo un lungo e difficile percorso dove solo chi sarà più agonista e preparata avrà la meglio. La Rainbow ha scelto di provarci, forse con più convinzione rispetto agli anni passati, ma con grande umiltà, cercando di vincere partita dopo partita, volando basso.

Ma andiamo per ordine. La campagna acquisti vede tre nuovi elementi di spicco che vanno ad aggiungersi e a rinforzare il “vecchio” e ormai consolidato roster rossazzurro di Antonella Felice e compagne. Tre veri e propri “colpacci”, che hanno in nome nell’ordine di: Lucia Cabibbo, guardia ragusana del 1980, 175 cm. di altezza per lei, da sempre col Ragusa prima in A2, poi in b d’eccellenza, grande cecchina e costante ostica avversaria per le catanesi; il secondo è la laziale Simona Adorni, classe 1975, pivot di rinomata esperienza, proveniente dalla Gea Magazzini Alcamo militante in serie A2, che affiancherà sotto le plance la collega di ruolo Valeria Puglisi, e che sicuramente avrà da dire la sua; dulcis in fundo, ciliegina sulle operazioni di mercato catanesi, la playmaker Elena Fabbri, nata a Cervia nel 1975, l’11 Marzo, solo un giorno dopo la sua nuova compagna di squadra Simona Adorni. La nuova regista viene da due anni giocati da titolare nel Priolo di A1 di Santino Coppa, felice di fare questa nuova esperienza e di potere guidare le sue attuali compagne dando loro esempio di grinta e professionalità.

Oltre alle atlete, anche l’organigramma della Rainbow aspetta nuovi innesti. Nell’ attesa di sapere chi affiancherà Di Piazza in panchina come second coach, vengono intanto riconfermati Alfredo Greco come direttore sportivo, Maria Luisa Lanzerotti come dirigente addetto alle statistiche e addetto stampa, il Dott. Carmelo Coppolino medico della squadra ormai da anni, Agata Saporito come dirigente accompagnatore, Valeria Puglisi che, oltre ad essere tra le titolari della squadra, si occuperà di allenare e seguire le “piccole nuove speranze”della società.

Non resta che fare un grande in bocca al lupo alle catanesi che continuano gli allenamenti in doppia seduta in attesa del primo test di prova che vedrà impegnate le ragazze della Rainbow in un interessante torneo quadrangolare che si terrà nella città di Salemi il 20 e il 21 settembre.

Addetto stampa
M.L. Lanzerotti