Basket, U15/f: Lazr-Cras 61-31

Ad un passo dalla storia. A quaranta minuti dal Paradiso. La Lazr Catania ha centrato ieri pomeriggio la finalissima ai tricolori Under 15 di basket femminile, in corso di svolgimento a Porto San Giorgio. La squadra rossazzurra domenica pomeriggio (palla a due alle ore 18), dar lassalto allo scudetto. Il team etneo prover a raggiungere lo storico traguardo. Il team allenato da coach Sashka Aleksandrova non ha concesso scampo, in semifinale, al Cras Taranto. Le pugliesi sono state battute nettamente dalle lazurine con il punteggio finale di 61-31. Ancora una volta le catanesi hanno sfoderato una prestazione maiuscola, cogliendo la quinta vittoria consecutiva in questa rassegna nazionale.

Lazr under-15
IN FINALE. Battendo Taranto, la Lazr under-15 ha conquistato la finale scudetto [Lazr].

Partita dominata in lungo e in largo dal quintetto del presidente Federico Cicero. Le tarantine hanno sofferto fin dallavvio il gioco veloce e frizzante della compagine catanese. Le cestiste marca Liotru non hanno mai concesso nulla alle malcapitate avversarie. Alessandra Formica stata devastante. Sotto le plance ha fatto valere i suoi centimetri ed stata una spina costante nel fianco della difesa pugliese, pur giocando soltanto due quarti. Tutte e undici le ragazze sono scese sul parquet, dando una prova di forza e di grande determinazione. Per le rossazzurre hanno giocato: Miceli (2 punti), Licciardello, Argentino (2), Milazzo (13), Ceraulo (1), Formica (25), La Manna (8), Torrisi, Granata (4), Mirabella (2), Di Stefano (4).

Il sogno tricolore della Lazr Catania continua. La squadra si sta comportando benissimo- afferma soddisfatto il presidente della Lazr, Federico Cicero-. Tutte le ragazze stanno dando il loro contributo alla causa. La finale sar difficilissima, ma proveremo a spuntarla. Sarebbe un successo storico per Catania. Ci proveremo con tutte le nostre forze. Siamo gi felici e soddisfatti per aver raggiunto la finale. Nonostante la stanchezza accumulata nelle gambe e nella testa per le tante gare giocate nel giro di cinque giorni, le giocatrici catanesi intendono continuare a stupire. Hanno tanta fame di vittoria.

Umberto Pioletti
Ufficio Stampa