Basket, C2/m: Gravina-Melilli 65-50

Continua la rincorsa dello Sport Club Gravina alle prime posizioni: battuto anche il Basket Melilli.

Lo Sport Club Gravina si aggiudica lo scontro con il Melilli di coach Gino Coppa prendendosi la rivincita dopo la brutta prestazione del girone d’andata.

La squadra di coach Lo Faro si è presentata priva degli infortunati Di Pasquale e Parrinello e con Cavallari convocato ma indisponibile a causa di una fastidiosa tallonite.

Il prof. Coppa deve fare a meno di Trombatore e Carone ma stupisce tutti mettendo in campo l’esperto Salvo Taormina, neo acquisto del mercato di riparazione.

Il primo quarto è mal giocato da entrambe le squadre. Il basso punteggio finale (13-11), poi, trova la sua ratio nella buona difesa a zona degli avversari e nelle numerose palle perse dai locali. Da segnalare la buona marcatura di Minardi (classe ’89) su Taormina (classe ’64) che ha il privilegio di “bagnare” l’ennesimo esordio con i primi 2 punti del match.

Il secondo periodo inizia con un bel contropiede del Melilli orchestrato e concluso dal giovane Giulio Coppa. Gli risponde Francesco Marino con due penetrazioni che permettono al Gravina di portarsi sul + 4.

Nessuna delle due squadre riesce a prevalere sull’altra e la partita non fornisce molte emozioni a parte l’ostinazione con la quale Luca Busi si batte in difesa (bella una sua stoppata) per poi cercare invano la segnatura (per due volte il pallone gira intorno al ferro per poi uscire beffardamente).

Nel secondo quarto i locali mettono a segno solo 9 punti e, “grazie” al fallo tecnico fischiato a Busi (per un gesto di stizza) e ai due punti realizzati da Taormina, il Melilli va al riposo lungo in vantaggio per 28 a 24.

Come accade ormai nelle ultime partite, i consigli di coach Lo Faro danno la sveglia ai ragazzi dello Sport Club Gravina che iniziano il terzo periodo con un canestro da due di F.Marino ed una tripla di Gulinello che segnano il sorpasso per i locali (29 a 28). Il Gravina difende bene e, nonostante la difesa a zona del Melilli, comincia a capitalizzare tutte le azioni offensive e, con il contropiede di Cavazza (concluso con un sottomano vincente), l’”immancabile tripla” di Francesco Marino e lo splendido contropiede condotto da Gulinello e concluso da Ganci su un “no look passage” del primo, realizza 17 punti in 5 minuti mettendo di fatto il risultato in cassaforte.

Il periodo si conclude con l’ingresso in campo di Carmelo Gullotti (al rientro da un lungo infortunio) che si procura un fallo e realizza un tiro libero su due: parziale di 52 a 38 con 28 punti realizzati dai locali.

L’ultimo quarto permette a coach Lo Faro di effettuare molte rotazioni mettendo in campo tutti e 11 i ragazzi disponibili. Per larghi tratti si vede in campo la squadra under 19 dello Sport Club Gravina con i fratelli Gullotti, Barbera, Marco Marino e Minardi.

La difesa a zona del Gravina mette in difficoltà gli avversari che solo con Brozzu (19 punti) riescono a contenere lo svantaggio.

La partita si conclude con i 4 punti realizzati dal giovane Marco Marino (2 su azione personale e 2 su tiri liberi) che fissa il punteggio sul 66 a 50.

Prossimo impegno per lo Sport Club Gravina sabato 2 febbraio alle 18 e 30 in casa del Vittoria. Partita che si preannuncia difficile anche perché, a dispetto della classifica, il Vittoria è tra le quattro squadre del girone di andata ad avere battuto il Gravina.

Addetto Stampa Sport Club Gravina.