Basket, C2/m: Gravina-A&M 78-68

Il Gravina aggancia provvisoriamente al quarto posto Nika e Cocuzza battendo l’A&M Acireale.

Gravina-A&M 78-68
Palazzetto di Gravina di Catania, 20 gennaio, 18:30

Sport Club Gravina: Cavazza 21, G. Gullotti 1, Gulinello 13, Barbera 3, Marino 6, Busi, Spina, Minardi, Porto 5, Lino, Ganci 29, Cavallari. All.: Lo Faro.
A&M San Luigi Acireale: Vetrano 15, Prudente 13, Scuderi 8, Catalano 5, Fichera, Severini 27, Fraticelli, Russo, Foti, Annino. All.: Nicolosi.
Arbitri: Guarrera di Riposto e Di Natale di Catania.
Parziali: 18-15, 22-25, 40-40.

Bella vittoria dei ragazzi del Gravina sugli acesi del S.Luigi dopo una gara che solo per i primi due quarti è stata in sostanziale equilibrio.

Il S.Luigi schiera nel quintetto iniziale il giovane Fichera in sostituzione dell’assente Vigo e lascia in panchina il febbricitante Prudente (autore alla fine di un’ottima prova con 13 punti realizzati nei pochi minuti a disposizione).

Parte male il Gravina che soffre l’acese/argentino Severini che, oltre ad essere molto forte nelle penetrazioni, riesce a prendere diversi rimbalzi in attacco.

I locali rispondono con un grande Ganci che mette anche la tripla del 9 a 6 e Cavazza che inizia a carburare recuperando palloni su palloni.

A metà del periodo sale in cattedra il play Catalano che si fa notare per una tripla da centrocampo e per un gioco a due con Prudente che riduce lo svantaggio a – 3 (18 a 15 per i locali).

Il secondo quarto si apre con la tripla di Barbera e si caratterizza per alcuni tambureggianti giochi a due realizzati prima da una squadra e poi dall’altra.

A metà quarto Marino mette a segno la sua “immancabile” tripla e, dopo avere lottato punto a punto, è Cavazza, con una tripla quasi allo scadere, a mandare le squadre al riposo lungo sul 40 pari.

Nel terzo periodo il Gravina va in vantaggio di 3 punti con Ganci che continua la sua serata di grazia realizzando canestri su canestri nonostante la vana opposizione di Scuderi.

Anche la zona 2/3 degli acesi “salta” grazie alla seconda tripla di Marino che poi dimostra di essere in giornata e scarica un paio di palloni su Ganci che incrementa il vantaggio fino al + 10 (58 a 48).

Nell’ultimo periodo i ragazzi di Gravina hanno un brutto inizio, soffrono le penetrazioni dell’argentino Severini, si vedono fischiare tre falli in 2 minuti, subiscono 2 canestri e un tiro libero e vedono ridursi il vantaggio a + 5 (58 a 53).

Sulla spinta del rumoroso pubblico di casa è Cavazza a suonare la sveglia capitalizzando tutte le penetrazioni nelle quali si cimenta (alla fine saranno 6 su 6) e gioca un brutto scherzo al suo ex compagno di squadra Scuderi quando riesce ad andare a canestro nonostante il fallo subito e poi realizza pure il tiro libero.

Ma è sempre Severini con due triple consecutive a tenere in gara la formazione ospite in difficoltà con Scuderi al 4° fallo e con Prudente e Catalano che, ormai a corto di fiato, calano alla distanza.

Alle scorribande dell’argentino risponde il solito Cavazza che realizza anche un grande canestro in arretramento su pressione dell’avversario riportando il Gravina in vantaggio di 10 punti.

La grande difesa di Marino (su Vetrano prima e su Prudente poi) con 15 rimbalzi difensivi e la grande vena realizzativa di Ganci (ancora una volta top scorer con 29 punti) consentono alla squadra di casa di mantenere il vantaggio fino alla fine.

Migliori in campo Cavazza da una parte (21 punti realizzati) e Severini dall’altra (27 punti alla fine per lui) e non tanto per i punti realizzati quanto per il fatto che hanno dimostrato di essere “uomini squadra” e di avere le capacità di suonare la carica nei momenti cruciali della partita.

Probabilmente è Cavazza ad avere il compito più facile visto che la qualità tecnica media dei suoi compagni è superiore a quella dei ragazzi con i quali gioca l’argentino. Ma, d’altra parte, la posizione in classifica degli acesi è ottima se si considera che si tratta una squadra ripescata dalla Promozione.

Prossimo impegno – in casa – per lo Sport Club Gravina domenica 27 gennaio alle 18 e 30 contro il Melilli di coach Coppa. Partita che si preannuncia difficile anche perché, a dispetto della classifica, il Melilli è tra le tre squadre del girone di andata ad avere battuto il Gravina.

Addetto Stampa Sport Club Gravina