Ci siamo rotti i bulbi!!!

Pubblicato dalle Nove Muse Editrice, il saggio “Ci siamo rotti i bulbi!!!” di Renato Gervasi è stato recentemente presentato alla fiera del libro di Torino. Eccone la recensione.
Se hai paura di essere cattivo una volta, sarai costretto ad esserlo con te e con gli altri per tutta la vita. E’ l’Universale che parla all’uomo, si insinua, sottilmente ironico e irridente, come una voce vibrante ad ogni suo risveglio, discute con la sua anima, gli dà consiglio. L’uomo, Renato, un individuo comune, con interrogativi comuni, dubbi di tutti i giorni, sobbalzi quotidiani, si pone davanti al gioco dell’esistenza con la semplicità e lo stupore di un bambino, per non lasciarsi travolgere da ciò che gli è stato insegnato, tramandato, imposto. Il dialogo è serrato, lo scontro duro, finisce per sovvertire tutte le certezze, le convinzioni consolidate, i luoghi comuni, i sensi di colpa. La missione è la salvaguardia dei Bulbi della felicità, l’obiettivo la gioia, il mezzo le parole del cambiamento e le mazze da baseball. Perché tutti noi siamo esseri meravigliosi e, se vogliamo, possiamo avere una vita dove si vince sempre, anche quando si perde.

Renato Gervasi, febbraio ‘57, nato a Enna ma catanese d’adozione, gioca nel definirsi filosofo della cioccolata o apprendista esploratore nell’Arte dell’Esistere. Esperto di “Bellessere” e amministratore delegato di Compagnia della Bellezza franchising internazionale, ha scritto vari saggi e racconti tra cui “ La bussola delle emozioni” e “L’Arte del decidere”. “Mi sono rotto i Bulbi”, saggio che assume un tono da narrativa, è la sua prima opera editoriale.