Prima edizione PREMIO SICILIANO IL POSITIVO

“La scuola è  lo specchio di una società malata” ha scritto Salvatore Scalia  nella rubrica “Appunti” de LA SICILIA. Tutto ciò è vero, ma è altrettanto vero che ci sono anche nella scuola, come in altri settori della società civile tanti elementi di positività e di bene che non vengono resi noti e non trovano eco nella stampa, sempre alla ricerca dello scoop che produce anche maggiori benefici economici.
            Per tentare di indirizzare l’obiettivo della telecamera sociale sulla positività e sul bene è stato promosso dall’Istituto Scolastico “G. Parini”  di Catania , in collaborazione con l’A.S.A.S, (Associazione Scuole Autonome della Sicilia) con l’associazione “Comunicazione globale” ed il periodico on.line “Buone notizie dalla Sicilia”,   la prima edizione del “Premio siciliano Il positivo”.More...Convinto che “fa più rumore un albero che cade e non una foresta che cresce” il preside Giuseppe Adernò si è fatto promotore dell’iniziativa che è stata ben accolta dalla Direzione Regionale della Pubblica istruzione e trasmessa a tutte le scuole della Sicilia.
Hanno aderito all’iniziativa cinquanta scuole delle nove  province siciliane  e sono pervenute le segnalazioni, con relativa motivazione per   12 bambini della scuola primaria, 39 ragazzi di scuola secondaria di primo grado e 27 studenti di scuola secondaria superiore. 

            Questa è tutta un’altra musica  è l’espressione incisa sulla targa e sulla pergamena   che sarà consegnata ai “premiati” e  che dovrebbe sollecitare l’attenzione dei mass media, attratti e guidati soltanto dalla cronaca del negativo, del gossip e che privilegia la quantità delle vendite  o dei “contatti” rispetto alla qualità  dei programmi e dell’informazione. 

Le motivazioni  delle segnalazioni sono le più varie: dall’impegno nello studio, all’assistenza ai compagni portatori di handicaps, dalla vivacità intellettiva e creativa alle spiccate doti nella musica, nella danza,   nel disegno, nello sport, nella scrittura di testi anche poetici.

Con il premio siciliano “il Positivo”  si  segnalano all’opinione pubblica alcuni progetti scolastici  che contribuiscono ad una maggiore qualità della scuola: “Progetto Adolescenza” promosso dal Lions Quest International; il progetto “FARO” per una scuola di qualità,  il progetto “Retetna” per le scuole dell’infanzia.  ed il consorzio “Aetnanet” delle scuole in rete.
Mentre si intendono valorizzare  i talenti presenti a scuola si lancia un messaggio di ricerca del positivo che c’è nella nostra società E’ stata inserita nell’elenco dei premiati l’associazione Meter di Don Fortunato Di Noto contro la pedofilia,  vengono segnalati Doroty Mangano, Maria Anfuso, Agata Pappalardo  modelli di volontariato e di impegno sociale. Viene consegnato un premio ad una mamma, Rosa Freni, ad un carabiniere, Alfio Polisano, ad un artigiano del polistirolo, Marcelllo Sciuto ad alcuni studenti universitari eccellenti . Nel settore Editoria si ricordano gli anniversari di “Paesi etnei oggi” e Leieleraio”,  dell’edizione Didasko e  tra i giornalisti: Giuliano Rotondi, Dino Lodato ed un premio alla memoria per Salvo Nibali , redattore di “Prospettive”
Tra le  aziende  siciliane  che si sono distinte nel promuovere, quasi dal nulla una nuova cultura ed uno stile di creatività ed imprenditorialità siciliane vengono segnalate: Angiolucci, Condorelli, Energia Siciliana, Etnapolis, Consorzio Crisma, Antiche conserve di Sicilia di Ragusa  e  Perla dell’Etna di Zafferana Etnea., l’ing. Tuccio D’Urso, Lia Losi, Carmelo Mangano, Marisa Samperi.

La cerimonia di premiazione  avrà luogo mercoledì 20 dicembre alle ore 18 presso l’auditorium “Nicholas Green” dell’Istituto Scolastico  Parini.
Istituto Scolastico “G. Parini”

Catania