Catania vince la prima partita di Serie A

Tornato alla ribalta in Serie A dopo averne viste di tutti i colori, dall’Eccellenza in su, il Catania di Pasquale Marino espugna il Sant’Elia di Cagliari vincendo 1-0. Quel che più stupisce di questa partita è che una squadra data sulla carta per spacciata (dal “pronostico” di Quelli che il calcio… alle quote SNAI) sia riuscita ad imporre il suo gioco su un’avversaria ben più quotata. E, per la storia, questa partita sarà ricordata come l’unica vittoria alla prima giornata di Serie A del Catania da neopromossa.

La rete è stata messa a segno al 10′ del secondo tempo da Giorgio Corona, esordiente in Serie A, con un potente tiro di destro su cross di Giuseppe Mascara deviato dal difensore cagliaritano Diego López. Allo stadio sardo erano presenti circa 15.000 spettatori.

Dicevamo della storia. Il Catania a Cagliari prima di domenica aveva vinto solo il 18 ottobre 1959, sempre per 1-0, con rete di Aldo Macor al 13′ s.t. Anche il Catania A.C.F. aveva espugnato il capoluogo sardo, il 18 dicembre 1934. Ma quella è un’altra storia… Guardando all’esordiente in Serie A con gol, si ricordano Carlo Facchin (in gol al 90′ in Milan-Catania 1-1, il 13 settembre 1964) e Vittorio Schifilliti (in gol al 77′ in Catania-Foggia 2-0, il 14 marzo 1971 – tra l’altro questa partita è stata la terz’ultima vittoria prima di quella contro il Cagliari!).

E gli ex? Grande il catanese Armando Pantanelli, che la Gazzetta dello Sport valuta con un ottimo 7.5 (miglior portiere della 1a giornata); pessimo Paolo Bianco, fresco nuovo acquisto della compagine di Marco Giampaolo, che prende un 5, soprattutto per essersi fatto trovare più volte impreparato anche davanti ad un centravanti non in perfette condizioni come Gionatha Spinesi.

La prima dei rossazzurri ha visto in campo 4 esordienti nella massima serie (Pantanelli, Mascara, Sardo e Corona) e 6 esordienti in maglia rossazzurra in campionato (oltre a Giorgio Corona e Gennaro Sardo, Giuseppe Colucci, Gianluca Falsini, Fausto Rossini e Lorenzo Stovini). Gli altri uomini schierati da Pasquale Marino (ormai a quattro panchine di distanza – nella classifica degli allenatori rossazzurri – da Stefano Colantuono e Gabriele Matricciani) sono stati Baiocco, Biso, Silvestri, Sottil e Spinesi.

Con l’addio ad Orazio Russo, la nuova bandiera è Armando Pantanelli, 80 volte in campo (in campionato) dal 2004 ad oggi. Altri giocatori che hanno raggiunto cifra tonda in termini di presenze sono: Silvestri (55 presenze in campionato), Andrea Sottil (30), Mattia Biso (15). La prossima si gioca in casa contro l’Atalanta: in testa alla Serie A si punta a mantenere il punteggio pieno!

Roberto Quartarone