Notizie da ExpoBit 2005, alla ricerca dell’innovazione

Turisti per caso: la perlustrazione di Expobit 2005, salone dell’High Technology, ci conduce presso le Ciminiere di Catania, ove si tiene l’evento, atteso da esperti e non, che richiama ogni anno migliaia di visitatori.

Marialaura Birgillito e Gregorio Celi

Buona la professionalità,sia all’ingresso esterno che alla reception. Entriamo nel grande salone espositivo dove ritroviamo diversi stand dislocati in tutto il piano.
La nostra attenzione è attirata dalle esposizioni dell’azienda F2F che promuove con rigore e precisione le ultime innovazioni in campo informatico; incuriositi dalle novità nei collegamenti al web, chiediamo informazioni ulteriori e ci dicono che ci vorrà un bel po’di tempo prima che in tutte le zone di Catania siano operative le compagnie concorrenti di Telecom, alternativa ai contratti di telefonia fissa…I nostri perché non sono soddisfatti da convincenti risposte..
Altro grande stand espositivo è quello della Provincia Regionale di Catania. Ci colpiscono innovativi progetti mirati a snellire alcune procedure che attualmente rallentano il lavoro dei funzionari provinciali, come la facile fruizione della normativa sugli appalti o la partecipazione ai bandi di gara direttamente on line. Basta collegarsi al sito www.provincia.ct.it
Continuando la visita, sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo, si ha l’impressione di trovarsi all’interno di un grande centro commerciale. Allora non ci resta altro che salire al piano di sopra per verificare se l’impressione originaria fosse corretta. Ne abbiamo la conferma ……. ma ……. un momento! Ecco che all’improvviso incrociamo un poliziotto su una specie di carrello a due ruote che sfreccia con sicurezza per i vialetti. Nel giro di poco tempo, passa due volte davanti a noi, alla terza lo invitiamo a fermarsi. È l’Agente Scelto Pierpaolo Schiavone del Compartimento di Polizia Ferroviaria della Regione Lombardia; gentilmente ci concede alcune battute.
Agente Scelto Schiavone, a cosa serve questo curioso mezzo di trasporto?
“Innanzitutto ad alcuni centimetri dal suolo si può avere una visuale di gran lunga migliore rispetto ad altezza uomo, quindi un superiore controllo di luoghi affollati come una grande stazione ferroviaria. In secondo luogo, aumenta la frequenza di passaggio degli Agenti dallo stesso posto , dunque il monitoraggio delle varie zone prese in consegna. Infine, cosa altrettanto importante, si può percorrere un tratto sicuramente in modo più veloce; tra l’altro il mezzo è molto maneggevole: per girare a destra e a sinistra basta ruotare una delle impugnature in un senso o nell’altro, e per andare avanti o indietro è sufficiente una relativa inclinazione del manubrio o semplicemente della persona stessa che vi monta sù”.
Come è alimentato?
“Funziona grazie ad una adeguata batteria ricaricabile posta nel vano al di sotto della pedana dove poggiano i piedi del guidatore”.
Ma non esiste il rischio che si investa qualcuno?
“Il rischio è quasi nullo; in ogni caso siamo in procinto di dotare il mezzo di segnali acustici che aiutino a segnalare la loro presenza nelle vicinanze”.
Ringraziandolo, concludiamo con lui la nostra intervista augurandogli un buon lavoro.
Al vaglio della nostra attenzione passa poi lo stand della FCE: vi ritroviamo esposti progetti di ampliamento della metropolitana di Catania, alcuni dei quali dovrebbero vedere la luce tra quattro o cinque anni in quanto già appaltati ad un gruppo di società. Le zone interessate ricomprendono diversi punti nevralgici della città, da Piazza Stesicoro a Piazza Dante alla zona Cibali, i cui collegamenti sono oggi alquanto carenti, nonché l’aeroporto.
Ci spiegano anche che i tempi di realizzazione potrebbero peraltro accorciarsi di molto se si lavorasse contemporaneamente su più fronti, cioè su più cantieri nella città, anche se dubbi sorgono in relazione al traffico che giornalmente investe la nostra città.
Dopo un rapido giro al primo piano, smontiamo le tende e poniamo un punto alla nostra spedizione.
Soddisfatti in parte, ma consapevoli che il salone dell’HT sta ormai assumendo le sembianze di salone del commercio.