Extramoenia 2005: vivere il latino…

L’intervento della Prof.ssa Gabriella Chisari e la rappresentazione degli studenti del Liceo Classico “Mauro Lico” di Messina durante la terza giornata della VII edizione di Extramoenia.

di Simona Maria Perni

Si può vivere la civiltà latina al di là dei banchi scolastici? La risposta affermativa arriva da due interventi della terza giornata di Extramoenia: la presentazione del Cd multimediale del CLE condotto dalla Prof.ssa Gabriella Chisari e la performance degli alunni del Liceo Classico “Mauro Lico” di Messina.
Con l’entusiasmo di chi è profondamente innamorato di ciò che insegna e di chi è disperato per l’incomprensione altrui dell’oggetto del proprio amore, la Prof.ssa Gabriella Chisari ha portato a conoscenza degli intervenuti della nascita e diffusione del CLE (Centrum Latinitatis Europae), un organo fondato nel 1997 ad Aquileia e ormai diffusosi in gran parte dei paesi dell’Unione Europea (ed a breve anche negli Stati Uniti) che ha l’intento di diffondere, aiutare, perpetrare, migliorare le sorti della civiltà latina nell’odierna società. Grazie alla presentazione multimediale, realizzata dalla coordinatrice generale Dott.ssa Loredana Marano, gli intervenuti hanno potuto conoscere quale siano le premesse che hanno permesso la nascita di quest’organo, quali gli obiettivi che si prefigge e gli strumenti che utilizza. Chi volesse avere maggiori informazioni può visitare il sito ufficiale www.centrumlatinitatis.org.
A conclusione di questo intervento, gli alunni del Liceo Classico “Mauro Lico” hanno interpretato alcuni dialoghi tratti dai “Colloquiae” di Erasmo da Rotterdam. La loro recitazione ha reso viva una lingua da troppi, purtroppo, considerata morta. Attraverso la semplice introduzione, la mimica facciale, l’intonazione della voce, i gesti soppesati, anche lo spettatore digiuno di latino è riuscito a cogliere i messaggi inviatici dal passato.