Inizia il ritorno: al Cibali arriva l'ArezzoLa prossima partita è Catania – Arezzo

Domenica 23 gennaio 2005 alle 15;00 è prevista la sfida ufficiale numero 28 tra il Catania Calcio 1946 e l’Arezzo Associazione Calcio. L’ultima partita al Cibali è stata disputata il 13 febbraio 2000. Era la 23a giornata di Serie C1. Il Catania di Giovanni Simonelli, squadra giovane, proveniva da 5 risultati utili consecutivi e la porta di Gennaro Iezzo era imbattuta da 331 minuti. Con i toscani il trend positivo continuò: 0-0, partita noiosa ma utile ad andare avanti imbattuti. Così scese in campo il Catania: Iezzo, Paris, D’Angelo, Recchi, Bennardo, Matzuzzi, Napolioni, Marziano, Pagano(46′ Califano), Battaglia, Passiatore (58′ Marzio). Così l’Arezzo guidato da un certo Serse Cosmi: Tardioli, Bonadei, Bacci, Ottolina, Di Sauro, Grilli (90′ Cioffi), Sensibile, Caracciolo, Rinino (85′ Gallo), Tarana (80′ Morelli), Foglia. Arbitrò il bolognese Lambertini, gli spettatori erano poco meno di 5000. La prima partita è l’1-0 della stagione 1966-67. L’ultima vittoria in casa risale al 21 dicembre 1986: finì 1-0. L’unica sconfitta casalinga è del 19 maggio 1991, quando i toscani portarono via 2 punti con un 2-1.
All’andata è finita 3-1 per i toscani: reti di Spinesi (3′), Lorenzi (11′), Abbruscato (33′) e Orazio Russo (41′). Il “vecchio” Catania non ha mai incrociato i granata toscani. Tornando ad oggi, nell’Arezzo giocano molti ex catanesi: l’allenatore Pasquale Marino (66 presenze e 6 reti nel periodo 1994-1997); il portiere Gianni Proietti (1 presenza nel 2000-01); i difensori Iorgos Kiriazis (13 presenze 1 rete nel 2002-03) e Marco Ogliari (14 presenze nel 2001-02); l’attaccante Marco Villa (in prova nell’estate 2003). Nel Catania non giocano ex aretini.
Le due squadre sono appaiate a 26 punti. Non sarà facile per il Catania attuale riscattarsi, a meno che non arrivino in fretta dei rinforzi di qualità.