Domenica si va in RomagnaLa prossima partita è Cesena-Catania

Domenica 16 gennaio 2005 alle 15;00 è prevista la sfida ufficiale numero 18 tra il Catania Calcio e il Cesena Associazione Calcio.
L’ultima partita al Dino Manuzzi è stata disputata il 21 giugno 1987. Questa data è rimasta impressa nei cuori dei rossazzurri come l’addio alla cadetteria, l’ultima retrocessione prima della radiazione e l’ultima partita in B del Novecento. Davanti a più di 17000 spettatori festanti, con una sparuta rappresentanza siciliana, i rossazzurri persero per 2-1. Protagonista assoluto l’arbito Paparesta di Bari, che concesse due rigori dopo la rete di Bordin al 17′: uno segnato da Piero Braglia (l’arbitro lo fece battere ben tre volte, al 34′) e l’altro da Traini (66′). L’allenatore Bruno Pace mandò in campo: Onorati, Longobardo, Tesser, Maggiora, De Simone, Polenta, Pellegrini (46′ Garzieri), Allievi, Borghi, Braglia (69′ Novellino). I bianconeri di Bolchi scesero così in campo: Rossi, Cuttone, Cucchi, Bordin, Vancheri, Minotti (46′ Traini), Aselli, Sanguin, Rizzitelli, Sala (59′ Barozzi), Simonini.

La prima partita è stata giocata a Cesena il 29 settembre 1968. Davanti a 6000 tifosi si disputò una partita altalenante: da 0-2 a 2-2. Segnarono Massimo Cherubini al 24′, Maurizio Cavazzoni al 31′ e Mauro Vaiani aprì la strada ai cesenati con un’autorete al 37′; impattò Corradi al 76′. Egizio Rubino, al suo esordio in campionato con i rossazzurri, schierò: Rado, Buzzachera, Cherubini (49′ Limena), Vaiani, Strucchi, Grossetti (espulso dall’arbitro Bravi di Roma al 78′), Volpato, Pereni, Cavazzoni, Zanon, Girol. L’allenatore cesenate Meucci mandò in campo: Zannier, Ceccarelli, Bonini, Leoni, Spimi, Fantazzi, Corradi, Zametti, Di Giacomo, Carniglia, Stacchini.
L’ultimo pareggio è datato 30 settembre 1984: finì 1-1. L’unica vittoria è del 21 dicembre 1969: decise Maurizio Cavazzoni al 13′.
Il “vecchio” Catania non ha mai incrociato i romagnoli.
Tornando ad oggi, nessuna delle due squadre presenta ex nella propria rosa.
Il Cesena è una squadretta giovane, cercherà di riscattarsi dopo la sconfitta di Terni. Il Catania deve dimostrare di poter ritornare grande, ma non è facile vista l’involuzione del gioco.