Treviso-Catania: il rischio di una trasferta venetaI precedenti danno il Catania spacciato, ma si spera in una ripresa

Domenica 5 dicembre alle 15.00 è prevista la sfida ufficiale numero 11 tra il Catania Calcio e il Treviso Football Club. Le due squadre si sono incontrate sempre in Serie B. Le statistiche vedono il Catania leggermente sfavorito, perché mentre in casa ha sempre vinto (5 volte su 5), in trasferta ha pareggiato una sola misera volta, nel 1951-52, per 0-0, e ha perso le restanti quattro partite. Per quanto riguarda le reti, vince il Catania 13-11 il computo totale, ma a Treviso la partita è sul 9-5 per i veneti.
L’ultima partita all’Omobono Tenni è datata 4 ottobre 2003: il Catania, in serie positiva da 5 giornate e reduce da quattro vittorie consecutive in trasferta, perse 2-1. Questa la formazione schierata da Matricciani e Colantuono: Squizzi, Diliso, Stendardo, Monaco, Giallombardo (63′ Sturba), Fini (79′ Delvecchio), Grieco, Firmani, Mascara, Nygaard (69′ Della Rocca), Oliveira. Segnarono Varricchio (51′), Gobbi (59′) e Lulù Oliveira su rigore (85′). Come detto, l’unico pareggio a Treviso risale alla stagione 1951-1952. La squadra allenata da Rodolfo Brondi riuscì ad evitare di perdere su uno dei campi più ostici della serie B di allora, ma il super trio Klein-Bartolini-Randon rimase all’asciutto.
La prima partita ufficiale è stata disputata il 26 novembre 1950, per l’11a giornata di Serie B. Un Catania pieno di giovani, tra cui i catanesi Finocchiaro e Molon, perse 3-2 non demeritando. Così scesero in campo i rossazzurri allenati da Lajos Politzer e Nereo Marini: Finocchiaro, Pistone, Molon, Brondi, Messora, Fusco, Usberti, Gavazzi, Klein, Randon, Toncelli. Mattatore della partita Francesco Randon (nella foto), autore di una doppietta (al 47′ e al 56′), che non servì a ribaltare il 3-0 subito nel primo tempo.
Tornando ad oggi, le due formazioni si sono scambiati due difensori: a Treviso trova posto Alessandro Zoppetti, 18 presenze l’anno scorso con il Catania; a Catania gioca Paolo Bianco, 148 presenze e 8 reti con i veneti tra il 1999 e il 2004.
Il Treviso si è confermata squadra discreta, dopo il disastroso avvio, battendo il Bari 2-0; il Catania non vince da tre turni e rischia molto in questa trasferta.